Seleziona una pagina

30.000 posti di lavoro in meno: il numero è indicativo e non tiene conto degli inoccupati che rinunciano a trovare un impiego. Boom di Naspi e di lavoro nero

 

Circa trentamila.

Sono i posti di lavoro che, secondo le ultime stime fornite dall’Istat, sono andati persi a Milano durante la chiusura delle attività imposta dall’epidemia di Coronavirus.

Troppo pochi per un effetto come quello del lockdown? Ci avete visto giusto.

Sempre secondo le rilevazioni dell’Istat, infatti, i disoccupati in città sarebbero molti di più: il “tasso di mancata partecipazione”, così gli esperti di statistica indicano il comportamento dei soggetti in età da lavoro che, però, il lavoro non lo hanno e non lo cercano, è alto al punto da non poterne conoscere nemmeno l’ammontare.

Si tratta di un esercito di individui, spesso maschi tra i 40 e i 50 anni con un titolo di studio medio-basso, che attualmente preferisce assicurarsi l’assegno di disoccupazione Naspi e, casomai, aiutarsi con qualche lavoretto ricavato dal mare magnum delle attività sommerse: a Milano il lavoro nero è molto più radicato e diffuso di quanto gli ingenui non credano.

Quel che sappiamo è che la crisi economica dovuta alla pandemia, finora, ha cancellato nell’area metropolitana circa quarantamila posti di lavoro. Per molti dei soggetti coinvolti nei licenziamenti, al punto in cui ci troviamo, è diventato più conveniente ricorrere agli stratagemmi dell’economia informale piuttosto che presentarsi all’ufficio di collocamento” ha spiegato Antonio Verona, consulente Cgil per il mercato del lavoro a Milano.

ULTIME NEWS!  Scuole in Lombardia, da domani rientrano in classe le seconde e terze medie

Fuori dai confini urbani la situazione non è migliore.

Secondo i dati forniti dalla Cisl, infatti, nei primi sei mesi del 2020 l’effetto Covid avrebbe provocato una decurtazione di centodiecimila posti di lavoro.

D’altra parte, blocco dei licenziamenti e cassa integrazione hanno falsato, in questo momento, la situazione reale di molte aziende.

Solo il 2021 ci dirà quale sia il vero stato dell’arte della nostra economia del lavoro.


Diamo spazio e visibilità a professionisti e imprese

Piattaforma di Comunicazione, Formazione e Networking focalizzata sull'informazione per aziende e professionisti, denominati Partner, dislocati in tutto il territorio.

Acquisire autorevolezza e popolarità, aumentare la visibilità della propria azienda, creare sinergie con imprese e professionisti, raggiungere un pubblico mirato con articoli e notifiche: questa è la proposta di MilanoBIZ!


Condividi questo articolo!