La CorriBicocca è pronta a tornare in pista nella sua formula originaria

da | 16 Ott 2021 | Lombardia e Milano

Dopo la special edition del 2020 dedicata alla raccolta fondi per l’emergenza sanitaria, la corsa organizzata dall’Università di Milano-Bicocca e CUS Milano torna il 24 ottobre ad animare il quartiere.

 

Torna per il quarto anno consecutivo la CorriBicocca, la corsa dell’Università di Milano-Bicocca, organizzata insieme al CUS Milano. Dopo il grande successo dell’edizione speciale dell’ottobre 2020, con un totale di 10mila euro donati all’ospedale San Gerardo di Monza, la quarta edizione della CorriBicocca tornerà ad animare le vie del quartiere dove sorge il campus. Nata nel 2018 per celebrare il ventennale dell’Ateneo, CorriBicocca si è fin da subito affermata come la corsa dell’inclusività.

Quest’anno si correrà a sostegno del progetto Palla al Centro della Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus, dedicato ai minori e giovani adulti dell’Istituto penale per i minorenni Cesare Beccaria e volto a prevedere percorsi per il reinserimento sociale e lavorativo dei ragazzi, prevenire il disagio giovanile, creare un ponte con la città di Milano e costruire una comunità educante responsabile.

Dopo la “pausa forzata” dovuta alla pandemia per la gara podistica tradizionale, la corsa si ripresenta ai nastri di partenza più in forma che mai.

Domenica 24 ottobre 2021 la CorriBicocca si articolerà in tre diversi percorsi, tutti omologati FIDAL: la 10 km agonistica, la 10 km non agonistica e, infine, la 5 km non agonistica. La corsa ospiterà anche un percorso inclusivo. Il costo d’iscrizione (20, 15 o 10 euro a seconda della tipologia del percorso prescelto) comprende il kit gara (maglietta ufficiale e pettorale con chip a perdere) e il ristoro finale. C’è tempo fino alle ore 24 del 19 ottobre per iscriversi (http://www.corribicocca.it/).

Tre aziende milanesi in cima alla classifica dei Best Workplaces for Millenials

La partenza (ore 10) e l’arrivo saranno all’interno del centro sportivo Bicocca Stadium, in viale Sarca 205 a Milano, dove si svolgeranno anche le premiazioni.

CorriBicocca si conferma una corsa aperta a tutti e senza barriere e anche per l’edizione 2021 il percorso si snoderà, non solo tra le vie del Campus, ma anche dell’intero quartiere Bicocca. Sarà possibile correre per cinque o dieci chilometri – una camminata ludico-sportiva non competitiva – oppure si potrà partecipare alla dieci chilometri competitiva: in questo caso l’iscrizione sarà riservata ai tesserati FIDAL e ai titolari di Runcard.

Nel rispetto delle normative anti-covid, verrà applicato il protocollo federale in vigore alla data della manifestazione.

Confermato, infine, il “Trofeo Bicocca” che verrà assegnato al Dipartimento (comprensivo di studenti e docenti) che iscriverà più persone alla gara. Il premio va ad affiancarsi alle medaglie previste per la corsa agonistica, a quelle dedicate ai primi tre classificati universitari (maschile e femminile) e alla medaglia speciale per il partecipante junior più assiduo: il bambino o la bambina che non ha mai mancato l’appuntamento con la CorriBicocca partecipando a tutte le edizioni.

«CorriBicocca è diventata ormai una tradizione per il nostro Ateneo e per il quartiere – dichiara Giovanna Iannantuoni, rettrice dell’Università di Milano-Bicocca –. La special edition dello scorso anno ha permesso di far arrivare all’ospedale San Gerardo il contributo di tutti coloro che hanno voluto mettersi in gioco per la staffetta solidale e di questo siamo orgogliosi. Quest’anno, invece, supporteremo i progetti della Fondazione Rava, impegnata nel sostegno e nella difesa dei minori. L’auspicio per l’edizione 2021 è che possa essere una delle tante iniziative che, nel rispetto delle regole, torneranno a rendere vive le nostre città».

Mascherina a Milano, da sabato obbligo anche all'aperto. Le zone interessate

«Ripartiamo con grande entusiasmo -afferma Lucia Visconti Parisio, delegata della rettrice per lo sport universitario di Milano-Bicocca – e sempre animati da uno spirito di collaborazione verso progetti di inclusione e di supporto ai giovani, quale quello promosso dalla Fondazione Rava».

«Siamo onorati e grati del prezioso sostegno dell’Università di Milano-Bicocca attraverso la bellissima iniziativa CorriBicocca al nostro progetto “Palla al Centro: 10 progetti per i ragazzi del Beccaria” – dichiara Mariavittoria Rava, Presidente Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus – l’obiettivo del progetto è quello di sensibilizzare la comunità educante sul tema del disagio giovanile in un’ottica di prevenzione, abbattimento dei pregiudizi, contrasto all’isolamento e alla stigmatizzazione dei ragazzi entrati nel circuito penale, per la loro futura inclusione sociale e lavorativa.

La costruzione di un ponte tra il “dentro” e il “fuori” dell’IPM Cesare Beccaria per creare un modello di “carcere aperto” avverrà in modo concreto, attraverso il coinvolgimento e la partecipazione dei volontari della Fondazione Francesca Rava e dei dipendenti di Aziende che aderiscono al progetto insieme alle Istituzioni e alle Università, con programmi di volontariato aziendale, così da creare un processo di contaminazione positiva per i ragazzi del Beccaria e assicurare la sensibilizzazione della comunità esterna».

«CorriBicocca 2021 torna nella sua formula originaria – commenta il presidente del CUS Milano Alessandro Castelli -. Sarà un’edizione che vedrà il coinvolgimento della comunità universitaria di Bicocca e della comunità cittadina, ma sarà anche occasione per festeggiare i risultati sportivi-agonistici e di studio di alcuni studenti di Bicocca, quali esempio di “dual career”».


Condividi l'articolo!

Potrebbero interessarti: