La Casa di Carta 5 Volume 2 dal 3 dicembre su Netflix. Le anticipazioni

da | 24 Nov 2021 | Intrattenimento

La Casa di Carta giunge al termine con un finale da “tempesta perfetta” secondo Pedro Alonso, alias Berlino. Il secondo volume della quinta serie sarà disponibile dal 3 dicembre su Netflix.

 

La Casa di Carta 5 Volume 2 sarà disponibile su Netflix dal 3 dicembre 2021 e decreterà la fine della serie TV spagnola che ha appassionato il pubblico di tutto il mondo.

Il finale promette di essere davvero emozionante, non solo per le immagini del nuovissimo trailer che ne annuncia l’arrivo mostrando molte scene di azione nei nuovi episodi, ma anche per la sinossi ufficiale che crea molta aspettativa.

 

La casa di carta 5: anticipazioni sul secondo volume

“Siamo ancora e sempre all’interno della Banca di Spagna dove il nemico è in agguato, ferito, ma pericoloso come sempre. Tokyo (Úrsula Corberó) è morta. La banda è chiamata ad affrontare la sfida più grande escogitando un audace piano per ottenere l’oro senza che nessuno se ne accorga”.

“A peggiorare le cose, il Professore commette l’errore più grande della sua vita”, queste sono le poche note di introduzione sul finale della “La casa di carta“, la serie spagnola più vista al mondo, diramate da Netflix, il quale, ovviamente, mantiene l’attesa sull’utlima stagione al massimo, attesa in streaming dal 3 dicembre.

Luca Abete di Striscia la Notizia aggredito insieme alla troupe televisiva

Le dichiarazioni di Berlino (Pedro Alonso)

”Una tempesta perfetta”, è così che Pedro Alonso, alias Berlino, spiega il successo planetario de La casa di carta.

Come ben sappiamo, Berlino nella serie televisiva è passato a miglior vita, ma è semre rimasto protagonista di numerosi flashback. A tal proposito spiega: ”ad un allineamento planetario… non si può spiegare una serie di variabili che ha creato la tempesta perfetta. Quando è partita in Spagna era pensata per un pubblico specifico, un target definito, ora è diventata altro. C’è insieme lo spirito del telefilm americano, una nota caliente latina, e poi l’iconografia pop che ha toccato il cuore del pubblico, da Bella ciao alle tute rosse, alle maschere di Dali”’.

Pedro Alonso aggiunge che a suo avviso uno degli elementi della fortuna della serie TV è quello dell’amoralità dei personaggi: ”E’ la naturalezza della fiction, perché bene e male sono due componenti della realtà, il mondo non si può spiegare in bianco e nero, il mondo è poliedrico, pieno di punti di vista che qui sono tutti contemplati senza un giudizio morale”.


Condividi l'articolo!

Potrebbero interessarti: