È stata resa ufficiale dal MEF la proroga della scadenza delle imposte sui redditi: saldo e acconto IRPEF, IRES e IRAP.

 

Per tener conto dell’impatto che l’emergenza COVID-19 ha avuto anche quest’anno sull’operatività dei contribuenti di minori dimensioni e dei loro intermediari, è stato adottato un DPCM che proroga il termine di versamento del saldo 2020 e del primo acconto 2021 ai fini delle imposte sui redditi e dell’IVA, per i contribuenti interessati dall’applicazione degli Indici Sintetici di Affidabilità (ISA), compresi quelli aderenti al regime forfetario.

Il termine di versamento in scadenza il 30 giugno sarà prorogato al 20 luglio, senza corresponsione di interessi.

È quanto comunicato attraverso una nota stampa del Ministero dell’Economia nella serata del 28 giugno 2021 che rende ufficiale la proroga della scadenza delle imposte sui redditi.

Ci saranno, quindi, 20 giorni di tempo in più per pagare l’importo dovuto, ma solo per i titolari di partita IVA che esercitano attività per le quali sono approvati gli ISA, compresi i forfettari.


La Polizia Postale mette in allerta i cittadini sulla truffa del Green Pass tramite WhatsApp. Ecco tutto quello che devi sapere.

L’allerta è inviata dalla Polizia Postale e mette in guardia i cittadini su un link che possono ricevere tramite WhatsApp dove viene chiesto d’inserire i propri dati bancari e personali. Il messaggio dice precisamente: “A questo link puoi scaricare il certificato verde Green Pass Covid-19 che ti permette di muoverti liberamente in tutta Italia senza mascherina.” Se la persona clicca sul link si ritroverà su una pagina che sembra istituzionale – attenzione, sembra! – anche per via dei loghi presenti che assomigliano molto agli originali. LEGGI TUTTO