fbpx
Pubblicità

Imille, l’agenzia nata nel 2004 a Milano, apre la sua terza sede all’estero a San Paolo del Brasile. E in quella di Madrid sale a bordo un manager proveniente dal Gruppo Capgemini.

 

Imille, agenzia di comunicazione e design indipendente presente in Italia con sedi a Milano, Roma e Trento, dopo le aperture di Santiago del Cile nel 2018 e Madrid nel 2019, inaugura la un’altra sede Oltreoceano, sempre in Sud America, precisamente a San Paolo del Brasile.

Dal 2018 Imille ha attivato una collaborazione con Enel Brasile, che è stata finora gestita dal team di Santiago del Cile; a distanza di tre anni, con l’acquisizione di un altro importante cliente come NBCUniversal, l’agenzia ha deciso di aprire una nuova sede anche nel più grande e popoloso paese del Sud America. “In Brasile la situazione oggi è complicata a causa del Covid che ha colpito duramente il paese, ma anche per la forte instabilità politica. – afferma Simone Tornabene, Chief Strategy Officer di Imille Tuttavia pensiamo che ci possano essere buoni sviluppi in termini di business già dalla fine di questo anno, quando le vaccinazioni raggiungeranno numeri significativi e, soprattutto, dal 2022 con le nuove elezioni politiche”.

Pubblicità

Con questa nuova apertura l’agenzia, che mantiene il suo headquarter a Milano nella sede da poco ristrutturata in zona Porta Nuova a ridosso della Biblioteca degli Alberi, rimarca la sua vocazione internazionale: “Siamo sempre pronti a cogliere le opportunità quando si presenta un’occasione di collaborazione per cui valga la pena di fare questo salto – continua Tornabene – Il Cile è stata una scommessa vinta e ora con la sede brasiliana vogliamo rafforzare la nostra presenza in America Latina, per seguire in modo più efficace e capillare i clienti locali con nostre risorse dedicate sul territorio“.

HRCOFFE, la startup che aiuta a dare voce ai propri dipendenti, coniugando i loro bisogni con quelli aziendali

La squadra di Imille oggi conta più di 90 persone in tutto il mondo che lavorano divise in team multidisciplinari che collaborano in maniera sinergica tra tutte le sedi. Il fatturato consolidato dell’agenzia a livello globale nel 2020 è stato di 7,5 milioni di euro.

La nuova nomina in Spagna

Fa il suo ingresso in Imille un nuovo General Manager che guiderà la sede madrilena dell’agenzia. Alvaro Martin de la Torre, spagnolo, classe 1985, viene da una significativa esperienza nel service design e business development in Idean (Gruppo Capgemini), dove ha ricoperto per 4 anni il ruolo di Strategic Lead, Head of Business and People Development. De la Torre ha vissuto a Santiago del Cile e a New York, prima di stabilirsi a Madrid. “La sua formazione in amministrazione d’impresa e l’esperienza in design strategico fanno di de la Torre uomo giusto per guidare i nostri strategist e designer della sede di Madrid – afferma Paolo Pascolo, CEO di ImilleOltre alle competenze professionali, ci ha convinto anche il suo atteggiamento, sempre pronto ad affrontare nuove sfide”.

Pubblicità