Redazione    Cerca    Login    Tag    Google News

https://www.memweb.it

Ambiente     Animali     Arredamento     Arte e Cultura     Economia     Edilizia e Immobili     Energia     Eventi     Fiere    Formazione     Lavoro     Marketing     Mobilità e Viaggi     Moda     Musica     Ristorazione     Salute e Benessere     Tecnologia

IF!Festival della Creatività dà appuntamento al 2024

da | 13 Ott 2023 | Eventi a Milano

Dopo una settimana ricca di appuntamenti e di grandi ospiti, si è chiusa la decima edizione di IF!Festival della Creatività. Il Festival, organizzato e promosso da ADCI – Art Directors Club Italiano e UNA – Aziende della Comunicazione Unite, insieme al main partner YouTube, è iniziato con IF!Digital Première, quattro giorni di incontri online accessibili gratuitamente e si è concluso con le due giornate al Teatro Franco Parenti di Milano. Il pubblico di IF! ha così potuto assistere a 22 digital première e 30 incontri sul palco con ben 100 ospiti provenienti dal mondo della cultura, dello spettacolo, del digital e della politica.

Fin dalla sua origine IF! ha voluto raccontare, promuovere e celebrare il valore della creatività come elemento centrale per la industry della comunicazione offrendo sempre un taglio internazionale. Questa decima edizione non poteva essere da meno come dimostra la presenza di un ospite d’onore che risponde al nome di Sir John Hegarty, una delle figure più iconiche del mondo dell’advertising. Posti esauriti nella sala del Franco Parenti per ascoltare l’intervento dal palco di Hegarty che ha spronato il pubblico a non accontentarsi e a puntare sempre al massimo della qualità. Anche ADCI ha voluto celebrare Hegarty consegnandogli l’”Hall of Legends”, il premio speciale introdotto quest’anno tra gli ADCI Awards che, come da tradizione, hanno chiuso la due giorni premiando i migliori progetti dell’anno nella comunicazione pubblicitaria. Parlando di creatività, insieme a YouTube – main partner di IF! – abbiamo provato a sfatare alcune credenze diffuse sul consumo e la creazione di contenuti. Con Adrian-Doron Sordi di YouTube abbiamo parlato di fandom, multi-format e intelligenza artificiale come principali tendenze della piattaforma video. Con Mailine Swildens (Creative Works, Google) abbiamo visto come l’IA di Google viene integrata nei brief dei clienti e nei processi di ideazione collaborativa per produrre idee completamente nuove.

“Per il decimo anno consecutivo ADCI e UNA hanno saputo lavorare insieme per creare formazione, ispirazione e networking per la nostra comunità. Interventi di qualità che hanno dato risposte, aperto domande e che ci hanno concesso di crescere, di fare autocritica, di imparare dai migliori. Per sempre rimarrà incastonato nei nostri cuori lo straordinario discorso di Sir John Hegarty” ha dichiarato Stefania Siani, presidente di ADCI – Art Directors Club Italiano.

Anche quest’anno IF! ha dato ampio spazio a temi da sempre protagonisti del Festival come welfare aziendale, equity, diversity e inclusion. Ad aprire l’evento è stato proprio l’intenso e profondo reading dell’attrice Valentina Melis estratto dallo spettacolo “Stai zitta!” tratto dal libro di Michela Murgia (Einaudi Editore), una produzione SCARTI Centro di Produzione Teatrale d’Innovazione in co-produzione con LaQ-Prod e Teatro Carcano, di e con Antonella Questa, Valentina Melis e Teresa Cinque per la regia di Marta Dalla Via. Tanti i panel dedicati alla responsabilità sociale grazie a ospiti come Chiara Saraceno, la più importante sociologa italiana, Cathy La Torre, avvocata da sempre impegnata a difendere i diritti civili e Mariano Gallo, in arte Priscilla. Nelle Digital Première è, invece, intervenuta Monica J Romano, scrittrice e consigliera comunale di Milano, che ha analizzato il lungo cammino dei diritti civili delle persone LGBT+ in Italia. Fondazione Libellula ha approfondito i dati riguardanti le discriminazioni di genere e le molestie nelle aziende mentre Serena Di Bruno e Marianna Ghirlanda hanno analizzato la rappresentazione della figura femminile nell’advertising nel corso degli anni. Alice Salvalai e Valentina Amenta hanno fatto incontrare il mondo della musica e quello della pubblicità in un’ottica di comunicazione inclusiva mentre Cristiano Cominotto e Gaia Morselli hanno mostrato gli strumenti a tutela delle persone all’interno di aziende e agenzie in caso di molestie. Un momento di importante riflessione è inoltre stato il tavolo di lavoro interassociativo, United for Respect, voluto da ADCI, UNA, OBE e IAB pensato per condividere la proposta di un percorso che renda gli ambienti di lavoro rispettosi, inclusivi e capaci di valorizzare al meglio le diversità.

“Sono ovviamente soddisfatto: i numeri di questa edizione di IF! mostrano infatti una crescente attenzione culturale circa il settore della comunicazione”, dichiara Davide Arduini, Presidente di UNA. “Non solo, una platea così ampia ha reso il palcoscenico di IF! il luogo perfetto da cui lanciare un progetto che rappresenta un vero e proprio punto di svolta per il settore della comunicazione e, probabilmente ha le energie per diventare un benchmark anche per altri settori. Mi riferisco a “United for Respect”, l’iniziativa che ci vede in prima linea insieme a ADCI (Art Directors Club Italia), OBE (Osservatorio Branded Entertainment) e IAB (Interactive Advertising Bureau) per la creazione di ambienti di lavoro “sani”, inclusivi e rispettosi che permettano a tutte e tutti di esprimere al meglio la propria identità, la propria unicità, il proprio talento”.

Il tema di questa decima edizione di IF! era il Rock ‘n roll, con il suo chiaro invito a rompere gli schemi e, a spiegare cosa significa avere un’anima rock, ci ha pensato Manuel Agnelli che, con il suo intervento, ha chiuso il Festival. Ma la lista degli ospiti che ha contribuito a rendere unico anche quest’anno IF! è lunga, se si parla di creatività in Italia non si può non pensare alla cucina con Massimo Bottura che ha raccontato come ha fortemente creduto nei suoi progetti diventati vincenti. La musica è stata protagonista anche nell’intervista al produttore e pianista Dardust e in quella al cantante Naska oltre che nell’esclusivo party organizzato in collaborazione con Media.Monks e MassiveMusic nei Bagni Misteriosi con il concerto tutto rock degli Omini e il dj set di Casper Nederhand in arte DJ Kickflip. Anche l’arte ha avuto il suo spazio con tre esclusive mostre. Il pubblico ha potuto visitare la mostra dedicata ai 10 anni di IF! che ha ripercorso, attraverso le immagini grafiche, i temi sviluppati dalle menti del Comitato organizzativo, interpretati visivamente nell’immagine coordinata curata nel corso degli anni da Francesco Guerrera. Il Rock ‘n Roll è stato protagonista della mostra curata da Perimetro e intitolata Rolling Rocking Manifesto – Poster d’autore: 27 scatti per 27 fotografi e non poteva mancare la mostra curata da ADCI dedicata alle shortlist degli ADCI Awards 2023.

“La risposta del pubblico è stata anche quest’anno ricca di entusiasmo. Nelle due giornate al Teatro Franco Parenti sono stati oltre 8300 i passaggi registrati mentre più di 1400 iscritti hanno seguito le digital première. Numeri in crescita rispetto alla passata edizione che confermano le scelte fatte durante la stesura del programma di questa decima edizione e che incoraggiano in vista del prossimo anno”. Ha dichiarato all’unisono il Comitato Organizzatore di IF!

Quanto mai preziosa la partecipazione dei numerosi partner che, divisi tra content, cultural e technical, hanno contribuito a rendere unica questa decima edizione di IF!. Un ringraziamento quindi a chi ha portato i propri contenuti online e sul palco di IF!, vale a dire Accenture Song, AKQA, CPA, Dentsu Creative, DVLBBDO, Filmedia, FUSE, Google, IED, LifeGate, Linecheck, Media.Monks, Mindscape, Netflix, Next14, Pinterest, Publitalia, Serviceplan, TikTok, Twitch, Urban Vision, VMLYR, Wavemaker e WPP. Tra i cultural partner Perimetro e IUAD. Infine fondamentali i technical partner che hanno messo a disposizione i propri mezzi e la propria esperienza, si tratta di Castedutainment, CUE, GioRusso Production, Grimbergen, Mailticket, Moving Dots, Mr. Dee Still, Neverest, Operà Music, Quartin, Sharingbox, Silentsystem, Spazio Meta, STS e Teetaly.

Tag: