I lavori del 2024, nasce la seconda edizione dell’e-book di Alteredu

da | 15 Ott 2021 | Consigli di lettura

“I lavori del futuro” è il titolo dell’e-book confezionato da Alteredu che vuole scoprire quali sono i cambiamenti in atto e quali le figure professionali che in futuro verranno sempre più ricercate.

 

Secondo le proiezioni al 2024 dell’Anpal e dei Sistemi di Politiche Attive per l’Occupazione, nel mercato del lavoro ci sarà un crescente bisogno di professionisti dalle competenze sempre più specifiche e tecniche. La richiesta di questo elevato standard di specializzazione, che darà vita a oltre 2,5 milioni di posti di lavoro, è dovuta alla crescente espansione delle tecnologie di intelligenza artificiale e automazione industriale.

È in questo scenario che si inserisce Alteredu, una piattaforma che raccoglie oltre 500 corsi online certificati, con l’obiettivo di offrire formazione alle persone dando loro la possibilità di qualificarsi sviluppando le competenze necessarie più richieste per il mondo del lavoro.

Il 2020 e la pandemia globale hanno sicuramento condizionato in maniera cruciale il mercato, costringendo alcuni settori ad uno stop totale delle attività. Altri, invece, sono decollati, basti pensare al settore dell’assistenza sociosanitaria o più in generale della sanità.

“La finalità di Alteredu è di dare a studenti e professionisti gli strumenti per costruire al meglio la loro realtà nell’attuale, ma soprattutto futuro, scenario del lavoro” – afferma Giuseppe Cofone, co-founder di Alteredu – “la pandemia che stiamo vivendo ha fatto sì che aumentasse la domanda di competenze nel mondo sociosanitario ma è fondamentale per noi riflettere su quali saranno le skill richieste dal mondo del lavoro nel lungo termine”

Ma quali sono le professioni più richieste da qui al 2024?

È ormai evidente che la crisi sanitaria, unitamente alla transizione tecnologica, stia giocando un ruolo di primaria importanza nel definire quale sarà il futuro del mondo occupazionale.

Oltre alle professioni legate al mondo tecnologico-digitale, che vanteranno uno sviluppo del 50% rispetto ad oggi, si parla anche di un aumento progressivo del settore della cultura e dei mestieri legati ad essa. Figure come il manager di avatar per l’insegnamento prenderanno piede in velocità, dimostrando un’unione sempre più imprescindibile tra formazione, cultura e tecnologia.

Un’altra figura professionale sempre più richiesta dalle aziende è quella del growth hacker, ovvero colui in grado di far crescere un’azienda attraverso metodi non convenzionali, tenendo sotto controllo il budget aziendale in modo da ottenere la massimizzazione dei profitti.

Per quanto riguarda la comunicazione e il marketing assisteremo alla nascita di nuove carriere come quella del category manager, un esperto del settore che usa strategie utili per mettere al centro il consumatore e l’e-commerce manager, figura in grado di definire le strategie di marketing dell’azienda in relazione agli obiettivi commerciali.

Personal branding, curiosità, networking, maturità: le skill indispensabili per indirizzare la propria carriera

In uno scenario così mutevole e in continuo divenire, c’è sempre più bisogno di un’analisi approfondita delle proprie competenze per riuscire a capire quale possa essere il percorso professionale più indicato alle proprie esigenze.

La Future Skills Map sintetizza quattro principali skills: il personal branding, la curiosità, il networking e la maturità. Queste permetteranno di analizzare e comprendere al meglio la preparazione di ogni individuo, ma soprattutto di definirne chiaramente il proprio potenziale.

“Grazie a questo e-book vorremmo fornire una overview generale del panorama del lavoro, delle professioni in ascesa, aiutando i professionisti di domani a svolgere le loro attività con maggiore consapevolezza e a formarsi seguendo ciò che il mercato più richiede” spiega Giuseppe Cofone.


Condividi l'articolo!

Potrebbero interessarti: