Ambiente     Animali     Arredamento     Arte-Cultura     Economia     Edilizia-Immobili     Energia     Eventi     Fiere     Food     Lavoro     Libri     Marketing     Mobilità-Viaggi     Moda     Musica     Salute-Benessere     Tecnologia

Guida alla scelta del mutuo: come trovare quello perfetto per le tue esigenze

da | 30 Ott 2023 | Edilizia-Immobili

Rifacendoci alla definizione contenuta nel nostro codice civile, un mutuo è un contratto tra due parti definite come mutuante e mutuatario.

Il primo, di norma una banca, eroga una certa somma di denaro al secondo, spesso un privato, che si impegna a restituirla entro una determinata scadenza fissata a priori con l’aggiunta di una certa quota di interessi.

Il debito da restituire è generalmente suddiviso in rate mensili che sono costituite da una quota capitale e da una quota interessi. Un mutuo comporta diverse spese per il debitore e gli interessi rappresentano la parte più consistente di esse.

La maggior parte dei mutui vengono richiesti per l’acquisto dell’abitazione (prima o seconda casa) e genericamente si parla di mutuo casa. Si tratta di finanziamenti a medio-lungo termine, il cui periodo d’estinzione va generalmente dai 5 ai 30 anni, anche se nella pratica non mancano mutui con scadenze più lunghe.

Dal momento che solitamente si tratta di finanziamenti consistenti e che impegnano il debitore per un lungo periodo di tempo, è sicuramente opportuno scegliere un mutuo che sia perfetto per le proprie esigenze e che non crei affanni nella restituzione.

Se quindi hai intenzione di chiedere un mutuo per acquistare una casa, puoi affidarti a un calcolatore di rate del mutuo online, uno strumento tanto semplice quanto utile perché nel giro di pochi secondi fornisce tutte le informazioni necessarie per fare una scelta consapevole in modo da pianificare le proprie spese.

Scopriamo, dunque, come funziona questo importante strumento, un vero e proprio preventivatore di mutuo.

 

Calcola mutuo online con un simulatore, lo strumento ideale per scegliere il mutuo perfetto per te

L’utilizzo di un simulatore online è alquanto semplice. Solitamente il funzionamento è il seguente:

  • Si inserisce la motivazione per la quale si vuole accendere il mutuo (la motivazione è importante perché a seconda di essa potrebbero essere previste delle agevolazioni);
  • Si indica il valore della casa che si intende acquistare;
  • Si inserisce la somma che si intende richiedere (che di solito non può superare l’80% del valore dell’immobile);
  • Si indica il periodo di tempo entro il quale si vuole restituire il debito (il limite massimo è solitamente 30 anni).

Inserite tutte queste informazioni, nel giro di pochi secondi si potranno visualizzare tutti i dettagli relativi al mutuo simulato, ovvero importo della rata, ammontare degli interessi e degli altri costi correlati al finanziamento, Tasso Nominale Annuo (TAN, che considera solo gli interessi) e Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG, che considera sia gli interessi che tutti gli altri costi eccezion fatta per le spese notarili).

Dal momento che i mutui casa possono essere a tasso fisso oppure a tasso variabile, i simulatori online proporranno il confronto delle due possibilità in modo che si possa scegliere quello che si ritiene più adatto alle proprie esigenze e alle proprie capacità di rimborso.

 

Qual è la differenza fra mutuo a tasso fisso e mutuo a tasso variabile?

In un mutuo a tasso fisso la rata di rimborso rimane costante per tutto il periodo di durata del finanziamento.

Fin dal momento della stipula sono quindi noti l’importo di tutte le rate, l’esborso totale del mutuo e la quota totale di interessi.

È una scelta che rende più semplice la pianificazione finanziaria e che protegge il debitore dalle oscillazioni in alto dei tassi di interessi. D’altro canto, non si può sfruttare un’eventuale riduzione dei tassi.

In un mutuo a tasso variabile le cose funzionano diversamente. Di fatto, semplificando la questione, questo tipo di finanziamento segue l’andamento del costo del denaro e quindi i tassi possono salire o scendere.

Ne consegue che non è possibile preventivare quello che sarà l’esborso totale del mutuo dal momento che la quota totale degli interessi versati varierà sicuramente, dal momento che in un finanziamento a lungo termine è praticamente impossibile che non vi siano variazioni dei tassi.