Green Pass dal 1° maggio addio. Sparisce l’obbligo del certificato verde

da | 17 Mar 2022 | Coronavirus

Sparisce l’obbligo del Green Pass dal 1° maggio ma resta valido fino al 30 aprile in alcuni ambiti. Chiude il CTS e stop a quarantene e Dad a scuola.

 

Green Pass dal 1 maggio: Durante la cabina di regia del Governo, svolta questa mattina a Palazzo Chigi, si sarebbe stabilita l’eliminazione dell’obbligo del Green Pass dal 1° maggio, sia nella versione base che in quella rafforzata.

Il vincolo di presentare il certificato verde, però, dovrà essere mantenuto in alcuni ambiti fino al 30 aprile.

 

Stop al Green Pass dal 1 maggio

E’ quanto emerso nel corso della cabina di regia sul Covid a Palazzo Chigi. Si sarebbe stabilito di mantenere il vincolo di presentare il certificato verde in alcuni ambiti fino al 30 aprile.

L’attuale regolamentazione sulle mascherine, obbligatorie in tutti i luoghi al chiuso (compreso a scuola), resterà in vigore fino al 30 aprile.

 

Super Green Pass

Nel dettaglio, sparirà il Super Green Pass anche per gli over 50 nei luoghi di lavoro ma rimarrà attivo fino al 30 aprile per i servizi di ristorazione al chiuso, per i centri benessere, per le sale gioco, le discoteche, i congressi e gli eventi sportivi al chiuso.

Il certificato rafforzato non servirà più negli hotel, nei ristoranti all’aperto e negli uffici.

 

Green Pass base

Fino al 30 aprile servirà il Green Pass base per i trasporti a lunga percorrenza (quindi treni e aerei) e non servirà per tram, metro e bus.

Inoltre, il Green Pass base resterà fino al 30 aprile per alcune attività (mense, concorsi pubblici, colloqui in carcere) e servirà anche per le visite nelle Rsa.

 

Mascherine

Altre novità riguardano l’utilizzo delle mascherine, le quali non saranno più obbligatorie all’aperto. Resta, in sostanza, l’attuale regime fino al 30 aprile, quindi sì le mascherine al chiuso.

 

Stop alle quarantene e Dad di classe

Decadono le quarantene da contatto e sarà previsto l’isolamento solo per i contagiati. Decade quindi la quarantena e la Dad nelle scuole per chi è stato a contatto con i contagiati.

 

Chiude il CTS (Comitato Tecnico Scientifico)

Dal 1° aprile l’Italia non sarà più in stato di emergenza Covid e di conseguenza decadono il CTS e la relativa struttura del commissario straordinario, il Gen. Figliuolo.

Al loro posto dovrebbe essere creata un’unità operativa ad-hoc al Ministero della Salute per accompagnare il periodo transitorio e completare la campagna vaccinale.

Tag:

Pubblica la tua notizia!

Pubblica autonomamente il tuo articolo o comunicato stampa.