Seleziona una pagina

Dal 1° giugno 2021 lo spazio su Google Foto per l’archiviazione delle proprie immagini su Cloud non sarà più illimitato: è quanto ha annunciato Google

 

Fino ad oggi Google permetteva di salvare nella piattaforma gestita dall’app Google Foto un numero illimitato di video e foto ad una risoluzione più bassa di quella originale, e comunque al di sotto dei 16MB, permettendo, invece, di poter conservare le foto ad alta risoluzione con un limite di spazio pari a 15GB.

Una volta esaurito questo spazio, l’utente avrebbe dovuto pagare un abbonamento mensile per aumentare lo spazio fino ad almeno 100GB al costo di €1,99.

Dal 2021, più precisamente da giugno, anche le foto in bassa risoluzione, per ogni singolo account, verranno conteggiate nello spazio gratuito dei 15GB offerto per le applicazioni Drive e Gmail.

Fortunatamente, da giugno 2021, lo spazio utilizzato per tutte le immagini e video, già presenti nel proprio account gratuito da 15GB, non sarà conteggiato, e verranno calcolati solo i MB utilizzati successivamente a quella data.

Il limite imposto non avrà valenza invece per i possessori degli smartphone Pixel di Google, i quali potranno continuare ad usufruire dello spazio gratuito illimitato dei contenuti caricati, ma sempre in bassa risoluzione.


Diamo spazio e visibilità a professionisti e imprese

Piattaforma di Comunicazione, Formazione e Networking focalizzata sull'informazione per aziende e professionisti, denominati Partner, dislocati in tutto il territorio.

Acquisire autorevolezza e popolarità, aumentare la visibilità della propria azienda, creare sinergie con imprese e professionisti, raggiungere un pubblico mirato con articoli e notifiche: questa è la proposta di MilanoBIZ!


Condividi questo articolo!