Redazione    Cerca    Login    Tag    Google News

https://www.memweb.it

Ambiente     Animali     Arredamento     Arte e Cultura     Economia     Edilizia e Immobili     Energia     Eventi     Fiere    Formazione     Lavoro     Marketing     Mobilità e Viaggi     Moda     Musica     Ristorazione     Salute e Benessere     Tecnologia

Fotovoltaico per aziende: cosa c’è da sapere

da | 20 Dic 2023 | Energia

In Italia l’Overshoot Day è stata anticipata il 15 maggio. Di cosa si tratta? Della data in cui il consumo supera la capacità rigenerativa del pianeta,

Questa situazione colloca il Belpaese tra gli stati con il maggiore debito ecologico, sottolineando l’urgenza di affrontare l’emergenza climatica. Un dato non molto favorevole al raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni proposti nell’Agenda 2030.

Nell’ambito geopolitico, inoltre, l’Unione Europea sta sperimentando un cambiamento accelerato nel sistema energetico: con il costo crescente dell’energia, aziende e privati adottano impianti fotovoltaici, andando incontro alla sostenibilità e a significativi risparmi energetici.

Il fotovoltaico aziende rappresenta una delle misure più efficaci sotto questo punto di vista, complice il fatto che si rivela una soluzione basata sull’utilizzo di una fonte rinnovabile, nella fattispecie i raggi del sole. In questo articolo vediamo cos’è e quali sono le sue caratteristiche.

 

Che cos’è un impianto fotovoltaico e come funziona: le caratteristiche

Il funzionamento di un impianto fotovoltaico si basa sulla complessa opera delle celle fotovoltaiche nel processo di conversione dell’energia solare in elettricità. Queste sono costituite principalmente da materiali che fungono da semiconduttori, come ad esempio il silicio.

Quando la luce solare colpisce le celle, avviene un fenomeno particolare: si genera un flusso di elettroni attraverso il semiconduttore, creando uno sbilanciamento di carica che si traduce in un potenziale di tensione utilizzabile.

Questa corrente appena generata si presenta come una risorsa immediatamente disponibile per soddisfare le esigenze energetiche immediate o, in alternativa, può essere saggiamente immagazzinata nelle batterie fotovoltaiche.

Tale approccio assicura una continuità nell’erogazione di energia, persino in assenza di luce solare diretta, preservando così l’affidabilità del sistema.

Tra i benefici spiccano l’assenza di emissioni nocive, l’efficienza energetica, un discreto risparmio e una promozione di comportamenti sostenibili e rispettosi per l’ambiente.

 

Quali sono le differenze tra un impianto industriale e uno residenziale?

Un impianto fotovoltaico è ideale per varie tipologie di aziende, che comunemente mirano alla sostenibilità, all’indipendenza energetica e a investire in modo vantaggioso dal punto di vista economico.

Le differenze tra impianti fotovoltaici industriali e residenziali emergono principalmente in tre aspetti chiave:

  • le dimensioni degli impianti industriali superano notevolmente quelle residenziali, una maggiore estensione si traduce in un incremento di efficienza, a fronte di tassi di conversione più elevati.Tra i vari impianti ad uso privato esistono perfino quelli posizionabili sui balconi;
  • la complessità si rivela superiore, con tempi più lunghi per l’installazione e un coinvolgimento di professionisti esperti in modo più approfondito;
  • la potenza di un impianto fotovoltaico industriale risulta superiore a 100 kWp, mentre le soluzioni residenziali possono avere una potenza pari a 3 kWp;

Conclusioni

L’adesione a energie sostenibili risponde alle esigenze ambientali, riflettendo una scelta responsabile e lungimirante per il futuro.

Per le aziende interessate a installare un impianto fotovoltaico industriale, è disponibile un servizio personalizzato offerto da molteplici professionisti, mirato a progettare un sistema adatto alle specifiche esigenze e obiettivi dell’attività.