Finanza e tecnologia: alla scoperta dei signals di trading

da | 10 Gen 2023 | Economia

Due concetti sempre più legati tra loro, quelli di finanza, da intendersi come mondo degli investimenti, e tecnologia, con l’affacciarsi ora dell’intelligenza artificiale che farà sì che anche in questo campo, al lavoro dell’uomo si affianchi quello del robot. Un mondo in grande ascesa che trova la propria naturale esplicazione in alcuni strumenti di grande interesse.

Tra questi ci sono i cosiddetti signals, segnali di investimento; di cosa si tratta? Quando si parla dei signals si fa riferimento a segnali di trading che vengono forniti da alcune società o individui per aiutare gli investitori a prendere decisioni informate su quando comprare o vendere un particolare asset finanziario, come azioni, valute, materie prime o criptovalute.

I signals di investimento possono essere basati su diverse fonti di informazioni, come l’analisi tecnica, l’analisi fondamentale e l’utilizzo di algoritmi avanzati per rilevare opportunità di trading.

Alcuni signals di investimento vengono forniti gratuitamente, mentre altri sono a pagamento e possono essere acquistati da società specializzate o da individui che si sono distinti per la loro esperienza e competenza nel trading.

Tipologie di signals

In linea generale, ogni segnale di trading include informazioni sull’asset in cui si consiglia di investire, il prezzo di acquisto o di vendita consigliato e la durata dell’investimento consigliata. Ci sono varie tipologie che possono essere ‘interrogate’ in rete, le più note sono i segnali di forex, riferiti esclusivamente al settore delle valute estere.

Come si ricorda spesso a chi naviga in questo settore, il trading non è un mondo esente da rischi, tantomeno se lo si approccia basandosi proprio sui signals di investimento. In particolare i pericoli relativi a tali strumenti possono essere:

  1. Rischio di inesattezza: i segnali di trading non sono sempre accurati e possono essere sbagliati, soprattutto se basati su previsioni o analisi incomplete o imprecise.
  2. Rischio di cambiamento delle condizioni di mercato: i mercati finanziari sono in costante movimento e le condizioni possono cambiare rapidamente, rendendo i segnali di trading meno efficaci o addirittura inutili.
  3. Rischio di dipendenza: se si fa affidamento troppo massicciamente sui segnali di trading, si può perdere la capacità di prendere decisioni indipendenti e si diventa dipendenti dai segnali stessi.

In sostanza i signals nel mondo degli investimenti sono uno strumento da prendere con le dovute accortezze, un suggerimento che deve essere vissuto come tale dando per assodato che nessun segnale potrà mai fornire suggerimenti esatti su investimenti certi.

Autore: Redazione