Partner e pubblicità

La conversione in legge del decreto Rilancio dovrebbe stabilire l’elargizione di 5 milioni di euro per le imprese dell’intrattenimento che abbiano subito una riduzione minima dei ricavi del 33%

 

C’è spazio anche per le imprese dell’intrattenimento nei pensieri del Governo.

Tra i tanti commi del decreto legge Rilancio, prossimo alla conversione, uno dovrebbe infatti stabilire che 5 milioni di euro saranno destinati al sostegno delle attività di impresa nel settore dell’organizzazione di feste e cerimonie.

A ben guardare, quest’ultimo è stato uno dei più colpiti dagli effetti negativi scaturienti dal blocco delle attività e dall’introduzione delle norme sanitarie di distanziamento sociale.

Partner e pubblicità

Ecco dunque i requisiti preliminari per accedere al futuro bonus:

  • Ricavi dell’azienda non superiori a 5 milioni di euro nel 2019
  • Inizio dell’attività di impresa non prima dell’1 gennaio 2019
  • Domicilio fiscale o sede operativa dell’azienda nei Comuni in cui lo stato di calamità era già dichiarato al momento della proclamazione dell’emergenza sanitaria
  • Riduzione del fatturato almeno del 33% nel confronto tra aprile 2020 e aprile 2019
Condividi questo articolo!