fbpx
Pubblicità

FaceTime come Google Meet, Zoom e Microsoft Teams: sarà utilizzabile anche per sistemi Windows e Android con il rilascio del nuovo sistema operativo iOS15.

 

Apple, in occasione della presentazione del nuovo sistema operativo, iOS 15 per dispostivi iPhone, ha comunicato di aver aggiornato il servizio FaceTime in maniera tale che sia utilizzabile anche per utenti Android e Windows.

La decisione sull’aggiornamento di FaceTime, probabilmente, è dovuta alla consapevolezza che Google Meet, Zoom e Microsoft Teams hanno guadagnato molta popolarità durante la pandemia; di conseguenza Apple si sarebbe trovata costretta ad aggiornare le funzionalità come la concorrenza, rendendo il servizio utilizzabile anche da altri dispositivi.

Pubblicità

Infatti, FaceTime è sempre stato un servizio riservato agli utenti Apple, utilizzabile appunto solo tramite iPhoneiPad e MacBook, ma non sui dispositivi Android e Windows.

La nuova interfaccia di FaceTime sarà in stile Zoom, con un sistema di visualizzazione a griglia, in cui tutti i partecipanti alle chiamate appariranno con le stesse dimensioni, uno accanto all’altro, con la possibilità di creare collegamenti per le chiamate che possono essere condivisi con altri utenti, consentendo l’accesso via web a chi non utilizza device Apple.

L’inclusione dell’audio spaziale, in modo da permettere che la voce di ogni partecipante alla videochiamata suoni come se provenisse dallo stesso punto, la rilevazione e l’eliminazione dei rumori di sottofondo per una chiara conversazione, oltre all’integrazione dello strumento SharePlay per ascoltare musica e guardare film, faranno parte delle novità del nuovo FaceTime.

Come pulire casa quando siamo in vacanza con i robot intelligenti iRobot

La nuova versione dovrebbe arrivare in concomitanza con il rilascio di iOS 15, di conseguenza dal prossimo autunno.

Pubblicità