Eugenio Massetti confermato presidente di Confartigianato Imprese Lombardia

da | 12 Apr 2022 | Confartigianato

Il Consiglio Direttivo di Confartigianato Imprese Lombardia si è riunito lo scorso sabato 9 aprile, al termine della 11esima Conferenza Organizzativa che si è interrogata sull’identità d’insieme, cioè sul valore e la missione della rappresentanza.

È stato presentato, in questo contesto, un corposo Documento di indirizzo e analisi con le linee programmatiche della Federazione per il quadriennio fino al 2026.

In conclusione di una intensa mattinata di lavori, si è tenuto il rinnovo delle cariche sociali che ha visto la conferma come guida del livello regionale della Federazione di Eugenio Massetti; mentre il Presidente di Milano, Monza Brianza, Giovanni Barzaghi, è vice-Presidente vicario per un nuovo mandato.

“Sono onorato della fiducia nuovamente accordatemi dai colleghi – sono le prime parole di Eugenio Massetti dopo la nuova elezione – Continueremo a impegnarci con il vigore che la drammaticità dei tempi ci richiede a supporto delle imprese, micro, piccole e medie, che garantiscono la tenuta capillare sociale ed economica del nostro territorio. Dobbiamo assicurare un’incondizionata disponibilità a proseguire nella nostra azione, fondata sui principi irrinunciabili della compartecipazione e della collegialità nelle scelte, della serietà e trasparenza, dell’equilibrio tra dirigenza imprenditoriale e struttura esecutiva, della condivisione delle strategie nazionali e della sempre più profonda valorizzazione della territorialità della nostra rappresentanza, elemento cardine nella storia di Confartigianato ma anche esigenza che la società economica oggi ci esprime.”

La Conferenza Organizzativa ha visto l’intervento dell’Assessore Regionale allo Sviluppo Economico, Guido Guidesi che ha sottolineato: “Il 99% delle imprese lombarde sono PMI e fanno registrare risultati di export davvero sorprendenti, il che ci conferma che la grandezza delle aziende non sta nella dimensione, ma nel valore che esprimono. Il compito della Regione per supportarle è connettere know how con programmi strategici di filiera. Ascoltare e tutelare le esigenze delle PMI vuol dire tutelare il lavoro, che è la priorità della Lombardia e dei lombardi”.

Vittorio Emanuele Parsi, Ordinario di Scienze Politiche Università Cattolica Milano, ha tracciato il contesto geo-politico internazionale in cui operano le PMI; mentre Claudio Cerasa, Direttore Il Foglio e Vincenzo Mamoli, Segretario Generale Confartigianato Imprese, hanno dialogato sull’identità d’insieme nel complesso scenario socio-economico attuale. Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà e Ordinario di Statistica Università Bicocca Milano, ha fatto il punto sui corpi intermedi nella democrazia di oggi e di domani spiegando “La MPI e l’artigianato sono un elemento che compone la biodiversità caratteristica dell’economia lombarda; il corpo intermedio ha il compito di creare e rafforzare l’humus imprenditoriale e lo scopo sociale d’educazione al bene comune”.

Pubblica la tua notizia!

Pubblica autonomamente il tuo articolo o comunicato stampa.