Condivisione

È legge la proposta avanzata dal Parlamento nei giorni scorsi per sgravare i lavoratori autonomi dal pagamento degli oneri previdenziali 2021. Interessate dalla misura le partite Iva con ricavi fino a 50.000 euro nel 2019 e perdite di almeno il 33% nell’anno successivo

 

1 miliardo di euro. È la cifra eccezionale messa a disposizione dalla legge di Bilancio 2021 per finanziare quello che, tra i corridoi dei ministeri dell’Economia e del Lavoro, già viene soprannominato “l’anno bianco fiscale”.

Ovvero come l’annata in cui una larga fetta delle partite Iva attive nel Paese non pagherà i contributi previdenziali.

Decreto Maggio 2021 in arrivo, novità sugli spostamenti e sulle riaperture dei ristoranti, delle palestre e delle piscine

Obiettivo della pensata, che vi abbiamo preannunciato nei giorni scorsi, l’alleggerimento da un fardello per una platea di contribuenti che è di certo importante per le casse dello Stato, ma che le chiusure generalizzate forzate dalla pandemia di Covid-19 ha messo economicamente in ginocchio.

Quali sono, allora, i lavoratori autonomi che hanno diritto alla decurtazione fiscale?

Il profilo è preciso: partite Iva con reddito dichiarato, nell’anno 2019, fino a 50.000 euro, che nell’anno successivo, 2020, abbiano subito una riduzione dei ricavi di almeno il 33%.

Questi i requisiti finanziari.

Per quanto riguarda la tipologia professionale, invece, la norma intende come beneficiari della misura le seguenti due categorie:

Garantire l’affitto degli immobili e aumentare il fatturato dei proprietari grazie all’hospitality 2.0: 1Dest rivoluziona il settore turistico
  • Lavoratori autonomi e professionisti iscritti alla gestione separata Inps
  • Professionisti iscritti agli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e di assistenza, di cui al decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509, e al decreto legislativo 10 febbraio 1996, n. 103; in altre parole, le casse separate di gestione previdenziale

Doveroso segnalare, infine, che dall’esonero contributivo eccezionale suddetto sono esclusi i premi dovuti all’Inail.