Ermes Cyber Security raccoglie 1 milione di euro e punta all’America

27 Lug 2021 | Tecnologia

Ermes Cyber Security, la StartUp Torinese guidata dal Italo-Egiziano Hassan Metwalley, dopo essere sbarcata in Canada, Australia ed India, la StartUp mira all’America grazie ad nuovo round di investimento.

 

Ermes Cyber Security, presente ormai in 5 continenti su 6, negli ultimi 12 mesi ha aperto 2 nuove sedi dopo quella di Torino dove c’è anche la ricerca e sviluppo del prodotto, in Spagna a Barcellona e l’ultima in ordine cronologico a Toronto in Canada, ma ora punta al grande salto oltreoceano per la definitiva consacrazione.

Tra le startup Italiane più interessanti del panorama tecnologico considerata già eccellenza nel mercato della cyber security, sogna concretamente di diventare il prossimo unicorno Made in Italy (aziende con valutazione di +1B di Dollari come le concorrenti in California o Israele).

Una mentalità molto americana apprezzata all’estero, ed accettata in maniera entusiasta in Italia sta portando grandi partnership e l’apertura e rafforzamento di tanti mercati in tempi rapidissimi.

 

10M di Euro di Valutazione e +400% del Fatturato

L’aumento di capitale è stato sottoscritto da un gruppo di grandi imprenditori, CEO e dirigenti di grandi aziende Italiane ed internazionali, una scelta dettata, purtroppo, dalla troppa lentezza e burocratizzazione delle opportunità VC Italiane. La società fondata da Hassan Metwalley acquisisce un valore di mercato che supera i 10 milioni di Euro, sono decine però i discorsi in piedi con VC o Fondi Italiani ed Esteri che sono stati esclusi da questo round e puntano ad entrare in altre finestre di investimento.

Fotografa Lara Emme, consigli per raccontare la quotidianità della famiglia

L’obiettivo del round era quello di sostenere l’internazionalizzazione dell’azienda e supportare l’attivazione di accordi di distribuzione sui diversi mercati. Con il fatturato in crescita del 400% ogni anno ed un team ormai composto da oltre 30 eccellenze in ambito cyber security e management le ambizioni sono alte.

Spazio pubblicitario dedicato

Questo aumento di capitale è un’iniezione di fiducia e la conferma che i nostri finanziatori hanno ben chiare le forti potenzialità di espansione della tecnologia Ermes e del mercato della cybersecurity. D’altra parte, l’interesse che stiamo riscontrando anche all’estero è in continua crescita e l’esplosione dello smart working ha reso consci che i sistemi di difesa tradizionali non sono più sufficienti” conferma Hassan Metwalley, CEO Ermes.

 

Oltre 15 Miliardi di potenziali attacchi bloccati. Cosa fa Ermes?

Creata nel 2018 all’interno dell’incubatore del Politecnico di Torino (I3P), Ermes ha sviluppato e brevettato un algoritmo di intelligenza artificiale che protegge le persone durante la navigazione web. Un approccio rivoluzionario quello di un’analisi real time dei pericoli, immediatamente filtrati e bloccati, che ha riscosso enorme seguito garantendo non solo tanti premi ma sin da subito clienti importanti come Carrefour, CVA e Reale Mutua.

Le persone – attraverso il browser che utilizzano per navigare e lavorare – sono il bersaglio privilegiato dagli hacker, fenomeno questo in forte crescita con il boom di Smart Working. È da qui, infatti, che passano i furti di password e identità digitali utilizzate negli attacchi mirati alle imprese. Attività sofisticate, che oltrepassano le barriere di antivirus e firewall sfruttando il web come vettore principale.

Social Media Manager, non si frena la richiesta da parte di aziende e PMI

Grazie ad Ermes nel solo 2021 sono stati bloccati oltre 15 Miliardi di potenziali attacchi, facendo risparmiare ai propri clienti milioni di euro in riscatti da pagare o recovery di azioni andate a buon fine come sempre più frequentemente riportano le notizie quotidiane.