Poste Italiane comunica la disponibilità di uno speciale servizio per erogare direttamente al cittadino le somme in denaro corrispondenti allo sconto Iva riconosciuto dallo Stato

 

Tutti pazzi per l’ecobonus.

L’agevolazione approntata dallo Stato per incoraggiare la ripresa dei lavori edilizi, con la concessione di un rimborso Iva che riconosce al contribuente la restituzione del 110% dell’imposta, sta riscuotendo davvero tanto successo.

Tanto da convincere anche Poste Italiane a far parte del gioco: a partire dal prossimo 19 ottobre la S.p.a renderà disponibile, per tutti i titolari di un conto corrente Banco Posta, uno speciale servizio finanziario dedicato alla cessione del credito.

Tale opzione, come si ricorderà, consente al cittadino o all’impresa, titolari di un lavoro di ristrutturazione finalizzato all’efficientamento energetico di un edificio, di ottenere all’istante uno sconto in fattura pari alla decurtazione corrispondente della percentuale dell’Iva.

Chiunque volesse sin da ora conoscere l’importo dello sconto su un preventivo predisposto, può ricorrere a un apposito simulatore operativo sul sito delle Poste.

Altrimenti, dal 19 ottobre, potrà richiedere la cessione del credito online, oppure presso gli sportelli.

D’altra parte, la speciale cessione del credito non vale soltanto per l’ecobonus al 110%.

LEGGI ANCHE:  Lotteria degli scontrini, a gennaio parte il concorso

Il servizio in fase di inaugurazione vale, infatti, anche per le “vecchie” agevolazioni edilizie riconosciute dallo Stato, cioè il bonus facciate, il bonus ristrutturazioni e l’ecobonus ordinario.

Dal punto di vista pratico, la procedura per richiedere la cessione del credito a Poste Italiane prevede un passaggio di verifica dei dati all’Agenzia delle Entrate e il successivo accreditamento diretto della somma di denaro sul conto corrente bancario del soggetto fiscale richiedente.

Condividi questo articolo!