Partner e pubblicità

Per qualsiasi perplessità, in assenza di reperibilità del medico di base, i cittadini potranno chiamare il 116 117

 

D’accordo il Coronavirus, ma tutte le altre evenienze?

Cosa deve fare un cittadino che si trovi nella necessità di parlare con un medico, o con altro personale medico esperto, che non siano quelli di un ospedale o di un pronto soccorso?

Per venire incontro alle necessità sanitarie non urgenti, Regione Lombardia ha istituito il numero unico 116 117.

Partner e pubblicità

Si tratta di un nuovo servizio di continuità assistenziale, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 20 e nei giorni prefestivi e festivi 24 ore su 24.

L’utente che lo contatti, viene subito messo in comunicazione con un medico o con un operatore socio-sanitario, il quale, a seconda dei sintomi raccolti e della patologia dedotta, reinderizza il cittadino al servizio di riferimento più idoneo, compresi i numeri verdi regionali dedicati al trattamento del Covid-19 e i classici servizi di emergenza territoriale, legati ai numeri 112 e 118.

LEGGI ANCHE:  Mezzi pubblici a Milano, sulla app Atm la funzione anti assembramento

I dati recepiti dagli operatori telefonici, infine, sono gestiti nel rispetto della normativa sulla privacy (Gdpr/2016).

Condividi questo articolo!