Drone con fotocamera da 20 megapixel e zoom 28x, il top di gamma DJI Mavic 3

da | 8 Nov 2021 | Tecnologia

DJI Mavic 3 è il drone con fotocamera da 20 megapixel e zoom 28x dedicato ai videomaker professionisti e agli appassionati di riprese e foto aeree.

 

Drone con fotocamera: DJI Mavic 3 è il nuovo drone top di gamma dedicato ai videomaker professionisti e agli appassionati di riprese e foto aeree.

Progettato per coniugare la versatilità e la qualità delle immagini con un’affidabilità in volo senza precedenti, il nuovo DJI Mavic 3 punta, grazie all’integrazione di due fotocamere in un corpo estremamente compatto, a perseguire l’obiettivo di porre “le immagini al di sopra di tutto”.

 

Fotocamera

Il DJI Mavic 3 si affida infatti alla fotocamera Hasselblad L2D-20c con sensore CMOS in formato 4:3 per garantire scatti di livello superiore in ogni condizione d’utilizzo, caratterizzati da una risoluzione di 20 megapixel e da una gamma dinamica di 12,8 stop.

Ciò per assicurare immagini pulite e prive di rumore anche quando il drone vola in condizioni di scarsa luminosità e una profondità cromatica estesa nei punti di maggiore intensità luminosa e massima profondità delle ombre.

Drone con fotocamera

Con simili soluzioni tecniche, il nuovo DJI Mavic 3 produce un alto livello di dettaglio in ogni punto di ciascun fotogramma e transizioni tra luci e ombre più graduali e naturali, preservando quel senso di profondità e tridimensionalità ricercato da chiunque registri video ad alta risoluzione e immagini dall’alto.

Alla fotocamera Hasselblad è affiancato un obiettivo zoom 28x con apertura massima f/4.4 utile ad avvicinare soggetti lontani mantenendo inalterata la distanza fra questi e il drone. La seconda ottica trova infatti la sua massima applicazione quando il DJI Mavic 3 vola su animali selvatici da riprendere in tutta la loro naturalezza e senza disturbarli.

MBE e-LINK plugin per e-commerce Shopify, Magento, WooCommerce e PrestaShop

 

Focale e messa a fuoco

La focale equivalente di 24 mm che contraddistingue l’obiettivo Hasselblad del nuovo DJI Mavic 3 produce immagini grandangolari con un angolo di campo pari a 84°,  mentre l’apertura variabile da f/2.8 a f/11 consente di far fronte a un’infinita varietà di situazioni di ripresa, variando i tempi di esposizione in funzione dell’apertura di volta in volta selezionata.

Ottimizzata anche la messa a fuoco che sul nuovo DJI Mavic 3 può avvalersi di sensori più potenti per la misura delle distanze e per una istantanea velocità di focheggiamento.

Registrazione Video

Le prestazioni in fase di registrazione video del nuovo drone DJI Mavic 3 ridefiniscono lo standard per la categoria dei droni consumer di livello avanzato.

La ricchezza cromatica del cielo e di ogni soggetto ripreso in volo è merito del profilo colore D-Log a 10 bit che consente di gestire un miliardo di colori, mentre le risoluzioni massime raggiunte in fase di cattura sono pari a 5.1K con 50 fps e 4K con 120 fps.

 

Rilevamento ostacoli

Il DJI Mavic 3 è dotato di più sensori visivi per un rilevamento degli ostacoli omni-direzionale. Rispetto alla massima distanza di riconoscimento di 20 m che caratterizza il precedente modello Mavic 2, il nuovo Mavic 3 è in grado di rilevare ostacoli in un raggio di 200 m (questo intervallo esteso si applica solo al rilevamento con Advanced RTH) e di adeguare le rotte di volo in funzione della loro posizione.

Il 2021 visto da Meta, le persone e i temi più discussi e commentati quest’anno

Radiocomando

Il radiocomando è l’accessorio pensato per migliorare notevolmente l’esperienza d’uso del drone DJI Mavic 3. In dotazione al DJI Mavic 3 in versione Cine, è dotato di schermo 1080p da 5,5 pollici e 1000 nit di luminosità. Progettato per avere il massimo controllo sul drone e su ciò che le sue fotocamere inquadrano, consente una lettura dettagliata degli oggetti, delle luci e delle ombre, anche sotto la luce solare diretta.

È realizzato su una CPU di ultima generazione dai consumi ridotti e su una GPU il cui incremento di prestazioni è pari a 7x quello del modello che lo ha preceduto e un consumo energetico del 20% inferiore. Una volta acceso, si connette al velivolo in pochi secondi, ha un’autonomia di 3 ore e si ricarica in sole 1,5 ore. Vanta una porta mini-HDMI, una porta USB Type-C e uno slot per schede microSD.


Condividi l'articolo!

Potrebbero interessarti: