Seleziona una pagina

Dpcm del 25 ottobre valido fino al 24 novembre 2020: chiusura dei locali alle 18, chiusura di palestre e piscine, possibile coprifuoco alle 21, didattica a distanza nelle superiori e spostamenti liberi tra regioni. Scarica il PDF

 

Firmato dal presidente del consiglio il nuovo Dpcm del 25 ottobre 2020contenente una serie di misure che spaziano dalla chiusura del locali, bar, pub e ristoranti già alle ore 18.00 alla chiusura totale di palestre, piscine e centri benessere. Misure valide da lunedì 26 ottobre 2020 fino al 24 novembre 2020.

Locali, bar e ristoranti chiusi dalle 18, aperti la domenica e giorni festivi

L’esercizio è consentito dalle ore 18.00 alle 05.00 del giorno successivo durante la settimana, anche la domenica e festivi. Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di 4 persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi. Restano consentite le attività di consegna a domicilio e di asporto fino a mezzanotte con il divieto di consumare nelle vicinanze del locale.

Coprifuoco, possibile chiusura delle piazze alle 21.00

Nelle strade e nelle piazze dei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento, può essere disposta la chiusura al pubblico dalle ore 21.00, salvo la possibilità di accesso alle attività commerciali legittimamente aperte e alle abitazioni private.

Chiusura palestre, piscine, centri benessere, centri termali e stazioni sciistiche

Sono sospese le attività di palestre, piscine, centri termali, centri benessere, centri natatori, fatta eccezione per quelli con presidio sanitario obbligatorio o che effettuino l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza.

Chiusura cinema, teatri, sale giochi, bingo e casinò

Il Dpcm prevede la sospensione delle attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò. Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, cinema e in altri spazi anche all’aperto.

ULTIME NEWS!  Lombardia in zona arancione, l'indice Rt è sceso sotto il valore 1

Spostamenti liberi tra regioni

Restano liberi gli spostamenti tra regioni ma viene fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune.

Didattica a distanza al 75% nelle scuole superiori

Nessuna chiusura totale delle scuole ma didattica a distanza al 75% per le scuole superiori, mentre per gli asili nido, scuole materne, elementari e medie, prosegue la didattica in presenza.

Scarica il PDF: Dpcm 25 ottobre 2020


Diamo spazio e visibilità a professionisti e imprese

Piattaforma di Comunicazione, Formazione e Networking focalizzata sull'informazione per aziende e professionisti, denominati Partner, dislocati in tutto il territorio.

Acquisire autorevolezza e popolarità, aumentare la visibilità della propria azienda, creare sinergie con imprese e professionisti, raggiungere un pubblico mirato con articoli e notifiche: questa è la proposta di MilanoBIZ!


Condividi questo articolo!