DoseTalent e in live stream per la ricerca scientifica AISM

da | 24 Nov 2022 | Marketing-Web

DoseTalent e AISM insieme con #STREAM4AISM, la campagna di raccolta fondi che unisce gaming, streaming e tecnologia a sostegno della ricerca scientifica contro la sclerosi multipla.

 

DoseTalent, la Talent Factory che unisce tecnologia e intrattenimento per aiutare i brand a comunicare con le nuove generazioni – con oltre 140 Talent in esclusiva e un team di Creator giovani e appassionati –  fa della propria rete ben consolidata un punto di forza a sostegno della ricerca scientifica. 

In occasione della Giornata Mondiale dei Videogiochi, DoseTalent ha coinvolto la sua community di Streamer partecipando a #STREAM4AISM, il progetto nato per sensibilizzare gli utenti sul tema della sclerosi multipla.

L’evento è stato promosso da AISM – l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla – l’unica organizzazione in Italia ad occuparsi in modo strutturato e organico di tutti gli aspetti legati alla SM, attraverso una prospettiva d’insieme che abbraccia diritti delle persone con questa disabilità, i servizi sanitari e socio-sanitari, la promozione, l’indirizzo e il finanziamento della ricerca scientifica

La sclerosi multipla è una malattia cronica degenerativa e autoimmune che attacca il sistema nervoso centrale causando un progressivo peggioramento della qualità della vita a tutti i livelli, soprattutto nei giovani adulti tra i 20 e i 40 anni.

Dietro le quinte di #STREAM4AISM, i Fundraiser di AISM Francesco Armellino e Salvatore Mulè, insieme alla Dottoressa Jessica Podda, neuropsicologa e ricercatrice presso il Centro di riabilitazione di Genova, che ha così raccontato il progetto: “Una ricerca responsabile, rispettosa e innovativa per migliorare la conoscenza della patologia e promuovere miglioramenti significativi nella qualità di vita delle persone con SM e dei loro caregiver”.

L’idea, come ha spiegato la Dott.ssa Jessica Podda, è nata dalla considerevole presenza di giovani all’interno della community di AISM: streaming e gaming – dunque – rappresentano lo sbocco naturale per la diffusione e la divulgazione di tematiche relative a questa patologia.

Così, per catturare l’interesse della fascia d’età maggiormente colpita dalla malattia, l’iniziativa #STREAM4AISM ha coinvolto più di 100 streamer: Francogamer93, Chocobina, Gioii sono solo alcuni dei nomi di DoseTalent ad aver supportato il progetto. Insieme alle altre community di Streamer coinvolte – come Sea of Thieves Italia, Nintendo, Pokémon Central, Portale Altrotempo e tanti altri – Talent e Creator hanno promosso all’unisono gli obiettivi dell’Associazione e del Dipartimento di ricerca.

L’intento – infatti – è stato duplice: da un lato, informare un bacino sempre più ampio di persone e, dall’altro, promuovere una raccolta fondi finalizzata allo sviluppo di un’app, la DigiCog-Ms (DIGital assessment of COGnitive impairment in Multiple Sclerosis).

Partendo da uno studio che analizza l’importanza dell’esercizio fisico per la riabilitazione dei pazienti con deficit neurologici, DigiCog-Ms consente di migliorare la flessibilità cognitiva dei pazienti affetti da SM attraverso un videogioco exergame.

Allo stesso tempo, l’app aiuta a migliorare le valutazioni mediche rispetto alle disabilità da monitorare, l’interpretazione dei risultati dei test e le pianificazioni terapeutiche-riabilitative.

Grazie quindi a live streaming, visualizzazioni e condivisioni sui canali più cliccati del mondo gaming come Twitch, è stato possibile veicolare il messaggio in modo semplice e diretto. 

“Riuscire a coniugare intrattenimento e divulgazione scientifica non è mai banale come lavoro, ma grazie alla grande professionalità di Jessica e alle già rodate capacità comunicative dei nostri Creator siamo riusciti ad aumentare il tasso di coinvolgimento di un progetto che mira a migliorare la vita di oltre 60.000 persone solo in Italia”, afferma Corrado Finocchiaro, Twitch Specialist di DoseTalent, la Talent Factory del gruppo CreationDose. “Con AISM siamo riusciti a rendere fruibile e coinvolgente per le nuove generazioni una tematica che necessita di molta più visibilità e attenzione di quanto non ne abbia adesso. Per farlo, abbiamo utilizzato le piattaforme che le Nuove Generazioni sono ormai solite divorare quotidianamente. Ci sentiamo onorati di aver avuto la possibilità di contribuire al più grande progetto italiano dedicato alla sclerosi multipla”.

Grazie al progetto #STREAM4AISM, infatti, sono stati raccolti fino ad oggi quasi 28.000€ – attraverso la piattaforma Tiltify – e il centro di ricerca è così riuscito a portare a termine la creazione dell’app DigiCog-Ms, presentata, poi, al Maker Faire di Roma – European Edition – lo scorso ottobre: un risultato importantissimo, ma è necessario fare di più.

La prossima conquista sarà l’internazionalizzazione del progetto, così da raggiungere anche le realtà più lontane, ma non per questo invisibili, accrescere il senso di responsabilità per il sociale e sviluppare una coscienza collettiva sul tema, attraverso la conoscenza e la sensibilizzazione continua.

Per questo DoseTalent si impegnerà sempre, insieme alla propria community, a sostenere la ricerca scientifica… Una live alla volta.

Autore: Mirko Romano