Partner e pubblicità

Giocattoli e prodotti per l’infanzia, materassi, prodotti per la cura della persona e la pulizia della casa saranno distribuiti a famiglie in difficoltà

 

Amazon ha donato alla Croce Rossa Italiana migliaia di prodotti, per un valore totale di circa 150 mila euro, che saranno distribuiti a bambini e famiglie in difficoltà del territorio italiano, nelle zone afferenti ai 18 comitati regionali e agli oltre 270 comitati locali di Croce Rossa Italiana che hanno aderito alla donazione.

Giocattoli, zaini per la scuola, materassi, prodotti per la cura della persona e per la pulizia della casa sono stati consegnati a Roma, al Centro Operativo Nazionale Emergenze della Croce Rossa Italiana, e da lì saranno distribuiti lungo tutta la Penisola alla famiglie più colpite dall’attuale crisi economica. Questa è solo la prima di una serie di donazioni, che continueranno nei prossimi mesi, di prodotti che Amazon ha a disposizione. La donazione si inserisce nella collaborazione fra Amazon e Croce Rossa Italiana, rafforzata durante l’emergenza COVID-19, per far fronte all’impegno più ampio di Amazon rivolto al supporto delle comunità in cui vivono e lavorano i propri dipendenti.

“È importante continuare ad essere al fianco della Croce Rossa Italiana, in particolare in questo momento, per aiutarli a supportare le persone più in difficoltà – ha dichiarato Mariangela Marseglia, VP e Country Manager Amazon.it e Amazon.es. “In Italia, all’emergenza sanitaria, si sta affiancando infatti un’emergenza più silenziosa, ma altrettanto impellente: quella economico-sociale. Solo lavorando insieme, facendo sinergie e ascoltando i bisogni del nostro territorio e delle nostre comunità potremo affrontarla e questa collaborazione va proprio in questa direzione”.

Partner e pubblicità

“Grazie alla capillarità dei Comitati su tutto il territorio nazionale, che è uno dei nostri punti di forza, la Croce Rossa Italiana sta raccogliendo le esigenze delle famiglie e delle comunità in difficoltà economica e sociale. Grazie al prezioso contributo di Amazon, possiamo continuare ad assistere le fasce della popolazione più colpite. L’importante donazione di materiale scolastico è fondamentale, ad esempio, per garantire alle famiglie di poter sostenere i propri figli in questa difficile situazione in cui stiamo vivendo e assicurarci che nessuno resti indietro in questa fase delicata. Ora più che mai, l’impegno di aziende importanti, com’è ad esempio quella di Amazon al fianco della Croce Rossa italiana e delle attività di volontariato, contribuisce al senso di unità, caratteristica fondamentale per affrontare insieme le sfide presenti e future”. Così ha dichiarato Roberta Fusacchia, Responsabile della Direzione Operations della Croce Rossa Italiana.

In tutto il mondo, Amazon effettua donazioni di prodotti di diverso tipo sia su base regolare sia per occasioni specifiche. Ad esempio, in Italia, Amazon, attraverso i propri centri logistici, sta donando regolarmente al Banco Alimentare i prodotti alimentari che non si riescono a vendere. Ha iniziato con il primo centro di distribuzione a Castel San Giovanni nel 2015 e sono state aggiunte tonnellate di donazioni di cibo nel corso degli anni, parallelamente alla crescita dello stesso. Oggi le donazioni al Banco Alimentare arrivano anche dai centri di distribuzione aperti più recentemente a Passo Corese, Vercelli, Torrazza Piemonte e dai centri di distribuzione cittadini Prime Now a Milano e a Roma, per una media di circa 40 tonnellate di cibo ogni anno.

LEGGI ANCHE:  “Thanks to our heroes”, il progetto di Autogrill con l’artista Alessio-B

In particolare, poi, durante l’emergenza COVID-19, Amazon ha donato €2,5 milioni al Dipartimento di Protezione Civile e 1 milione di Euro per sostenere gli sforzi delle tante organizzazioni no profit e degli enti che operano nei territori e nelle comunità in cui vivono e lavorano i dipendenti Amazon, arrivando a supportare oltre 70 diverse associazioni sparse su tutto il territorio italiano, tra cui la Croce Rossa Italiana. Amazon ha infatti sostenuto il “Tempo della Gentilezza”, il progetto della Croce Rossa a supporto delle persone più vulnerabili durante l’emergenza COVID-19 e ha contribuito con iniziative speciali di sostegno e una donazione di 500 mila euro, distribuiti tra i comitati CRI Veneto, Piemonte, Bergamo Hinterland, Piacenza, Cagliari e Rieti, che operano nelle comunità e nei territori in cui vivono e lavorano i dipendenti Amazon. Oltre a questa donazione diretta, Amazon e le principali associazioni industriali del settore musicale italiano AFI, FIMI e PMI hanno lanciato lo scorso maggio un’ulteriore iniziativa a sostegno della Croce Rossa Italiana, che ha visto il coinvolgimento di una sessantina di star della musica italiana per la reinterpretazione del brano “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano, i cui diritti sono stati devoluti all’associazione. Infine, Amazon ha lanciato anche un pulsante Amazon Pay per donare direttamente da Amazon.it, per semplificare e incoraggiare le donazioni anche da parte dei clienti.

Condividi questo articolo!