Le differenze tra brand awareness, brand identity, brand image e brand reputation

da | 2 Ago 2023 | Marketing-Web

In un mercato sempre più competitivo, il brand non è più un semplice marchio ma designa molto di più: una vision, una mission, una filosofia e un carattere ben precisi, capaci di distinguere un’azienda anche tra tante altre simili.

Per questo, attorno al termine brand ne ruotano molti altri, come brand awareness, brand identity, brand image e brand reputation. Difficile distinguerne tutti i significati?

Proviamoci con l’aiuto di OC Promotion, agenzia specializzata nell’organizzazione di concorsi e operazioni a premio.

 

Brand awareness: una consapevolezza che può fare la differenza

Nel mondo anglosassone, la parola awareness indica l’avere consapevolezza. Associata a un brand, la awareness indica quanto il pubblico è cosciente della presenza di quel marchio sul mercato.

Spesso, dunque, la brand awareness è semplicemente un dato numerico, anche se molto importante perché mostra nero su bianco quante sono le persone che conoscono l’azienda e che potrebbero acquistarne prodotti o servizi.

Sono poche? Allora è bene implementare le strategie di comunicazione.

Sono tante? Un dato di certo incoraggiante, che però si deve accompagnare ad altri indicatori del successo di un brand.

 

Brand identity e brand image, ovvero come costruire una personalità di spicco

Se la brand awareness è un numero, la brand identity è una scelta di campo, compiuta dall’azienda per definire il modo in cui vorrebbe essere percepita dal pubblico. Costruire la propria brand identity significa dunque delineare tutte quelle peculiarità che definiscono un marchio, dagli elementi visivi – primo fra tutti il logo – al payoff, un riassunto dei valori e degli obiettivi aziendali.

La brand identity è importante su due versanti: da un lato per rivolgersi ai consumatori con la massima chiarezza e trasparenza (e, possibilmente, conquistarne la fiducia) e dall’altro per comunicare con i collaboratori, sia interni che esterni all’azienda.

Sebbene la brand identity sia un elemento fondamentale di un brand, non sempre viene percepita come l’azienda vorrebbe. Ed è qui che entra in gioco la brand image, ossia l’immagine del marchio. La brand image definisce cos’è un brand, in tutto e per tutto e, proprio per questo, costituisce un elemento centrale per influenzare le scelte del pubblico.

Avere una brand image forte significa essere conosciuti, apprezzati e, soprattutto, percepiti come un unicum rispetto ai principali competitors del settore di mercato cui afferisce l’azienda.

A una prima occhiata sembrerebbe che brand identity e brand image siano equivalenti. In realtà non è così, anche se la differenza è piuttosto sottile: mentre la brand identity è l’immagine che l’azienda vuole trasmettere, la brand image è l’immagine che viene percepita dal pubblico.

Si tratta di due facce della stessa medaglia, con da un lato la decisione attiva del marchio riguardo a come intende essere percepito e dall’altro la percezione effettiva che il pubblico ne ha.

 

Brand reputation: la reputazione è sempre importante

Come suggerisce il nome, la brand reputation riguarda la reputazione che un’azienda riesce a costruirsi presso i clienti (fidati o potenziali), i collaboratori e gli stakeholders. Possiamo definire la brand reputation come il grado di apprezzamento che un marchio riceve dal mondo esterno.

Per accrescerla e consolidarla, il fattore chiave è la comunicazione: solo attraverso un’attenta interazione con il pubblico di riferimento è possibile costruire quella fiducia necessaria per migliorare la propria reputazione.

Già, ma come fare nel concreto? Le possibilità sono molteplici: per esempio, si parla di brand reputation online nel momento in cui ci si basa su ciò che si dice sul web di un marchio, come accade quando si leggono le recensioni, sullo stesso sito web aziendale o su altri portali dedicati.

Nonostante la crescente digitalizzazione del mercato, il passaparola rimane un ottimo modo per accrescere la brand reputation aziendale: chi ha interessi comuni ai nostri ed è soddisfatto di un prodotto diventa un importante punto di riferimento per dirigere le nostre future scelte d’acquisto.

Anche organizzare un concorso a premi può contribuire ad aumentare la brand reputation, laddove si operi con la massima trasparenza e si mettano in palio premi certi e apprezzati dal target di riferimento: in questo caso la scelta ideale consiste nell’affidarsi a un’agenzia specializzata – come OC Promotion – in grado di supportare il cliente in tutte le fasi del contest.

Brand awareness, brand image, brand identity e brand reputation sono elementi strettamente connessi tra loro, che vanno implementati con strategie di marketing e comunicazione mirate partendo però dal pubblico, che va sempre messo al centro dell’interesse dell’azienda.

Ascoltare le richieste del proprio target di riferimento e cercare di soddisfarle al meglio non solo tramite i prodotti/servizi offerti ma anche attraverso una comunicazione attenta e il più possibile personalizzata è indispensabile per implementare l’immagine e la reputazione di un’azienda, rendendo il pubblico sempre più consapevole della sua importanza e del suo ruolo nel mercato.