Ambiente     Animali     Arredamento     Arte-Cultura     Economia     Edilizia-Immobili     Energia     Eventi     Fiere     Food     Lavoro     Libri     Marketing     Mobilità-Viaggi     Moda     Musica     Salute-Benessere     Tecnologia

Di cosa si occupa un avvocato del lavoro?

da | 25 Set 2023 | Lavoro-HR

I settori della giurisprudenza sono tanti e vari: si tratta della disciplina che consente a tutti i cittadini di governare i rapporti tra privati, tra pubblico e privato, tra le istituzioni ecc.

In particolare, uno studio legale in diritto del lavoro offrirà una serie di servizi necessari alle aziende e ai lavoratori per avere un rapporto sano e nel rispetto dei diritti di tutti.

Vediamo insieme di cosa si occupa nello specifico un avvocato del lavoro.

 

L’avvocato del lavoro per le aziende

Tutte le aziende pubbliche e private dovrebbero avere un avvocato del lavoro di fiducia per dirimere le controversie che potrebbero nascere all’interno.

Problemi tra i dipendenti, conflitti tra dirigenza e lavoratori, imprecisioni sui contratti, mancato rispetto di alcune clausole, controversie con dipendenti e fornitori.

In tutte queste situazioni, il legale specializzato in diritto del lavoro supporta l’azienda, aiuta nella stesura dei documenti a norma di legge e permette una risoluzione dei conflitti a volte senza andare in tribunale.

Nelle situazioni di estrema crisi in cui il tribunale non è evitabile, poi, l’avvocato prende le parti dell’azienda e cerca di ottenere le condizioni più favorevoli.

 

L’avvocato giuslavorista per lavoratori e dirigenti

Cosa succede se il conflitto è stato generato dalla parte opposta? Ovvero quando è il lavoratore o il dirigente a non essere rispettato nei suoi diritti fondamentali?

Anche lui può rivolgersi a un avvocato del lavoro che controllerà tutti gli adempimenti burocratici, valuterà caso per caso come organizzare la difesa del lavoratore e farà in modo che i suoi diritti vengano rispettati.

Questo può accadere nel caso di licenziamenti non giustificati, ricollocazione del lavoratore in ruoli di mansioni inferiori, maltrattamenti o molestie, mobbing e pressioni sociali sul dipendente.

Anche la richiesta di straordinari non pagati o di mansioni non afferenti al proprio contratto può essere risolta con l’aiuto di un giuslavorista, che dentro o fuori dalle aule di tribunale troverà la giusta soluzione per affrontare il problema del dipendente.

 

Perché uno studio legale di diritto del lavoro?

In uno studio legale diversi avvocati possono collaborare a risolvere le stesse casistiche o affrontare cause diverse in concomitanza. La comodità di avere un intero studio dedicato al diritto del lavoro deriva dai numerosi settori lavorativi in cui le norme sono differenti.

Ogni ambiente, basti pensare a una fabbrica o a un ufficio del settore terziario, avrà normative, leggi e sentenze ben diverse tra loro.

Così diversi avvocati del lavoro specializzati in aree diverse possono concorrere alla risoluzione di un maggior numero di casi e affrontare le problematiche di clienti estremamente diversi tra loro.

Scegliere di farsi assistere da uno studio specializzato vuol dire sapere che c’è grande esperienza nella risoluzione di casi simili al proprio e che professionisti diversi hanno punti di vista che possono collimare per trovare la soluzione giusta.

Così il cliente che si rivolge a uno studio legale in diritto del lavoro ha maggiori probabilità di trovare professionisti in grado di risolvere il suo problema, senza peregrinazioni da un ufficio all’altro.

 

Come scegliere lo studio giusto

Alcuni professionisti scelgono di restringere il proprio campo d’azione e specializzarsi in maniera verticale su un settore lavorativo (per esempio le fabbriche) o di gestire la difesa di particolari tipologie di lavoratori (solo operai o solo dirigenti), o ancora di affrontare casi che afferiscono a un’area specifica del diritto del lavoro (licenziamenti oppure mobbing, o ancora mancato rispetto dei vincoli contrattuali).

Prima di scegliere lo studio adatto alle proprie necessità, è bene fare diversi colloqui con avvocati del lavoro specializzati in aree diverse, in modo da avere un’idea chiara di chi potrebbe risolvere la questione e con quali risultati.

Va sempre ricordato che l’avvocato del lavoro, come qualsiasi altro professionista legale, ha il dovere e il compito di difendere il suo assistito nel modo migliore e di metterlo a proprio agio di fronte a una situazione difficile.