Condivisione

Studio Rossi ci informa riguardo alle proroghe nel Decreto Sostegni di marzo 2021: Cassa Integrazione Covid, blocco dei licenziamenti, reddito di emergenza e di cittadinanza, misure a sostegno dei lavoratori fragili e Naspi.

 

Proroga Cassa Integrazione Covid

La Cassa Integrazione Covid, introdotta e già rinnovata nel Decreto Cura Italia, nei Decreti Rilancio e nel Decreto Ristori, viene prorogata per ulteriormente per:

  • Ulteriori 13 settimane tra il 1° aprile ed il 30 giugno 2021 in relazione al trattamento ordinario.
  • Ulteriori 28 settimane tra il 1° aprile ed il 31 dicembre 2021 a titolo di assegno ordinario o Cassa Integrazione Guadagno (CIG) in deroga.

Le domande devono essere presentate dal datore di lavoro entro la fine del mese successivo a quello in cui ha iniziato la sospensione o riduzione dell’orario di lavoro in precedenza.

Nel provvedimento viene anche confermata la possibilità di richiedere l’anticipazione del trattamento da parte dell’INPS nella misura del 40%.

Contratti di lavoro a termine

Per tutto l’anno 2021 viene confermata la deroga sulle causali dei contratti a tempo determinato, al fine di facilitare il rinnovo dei contratti in scadenza e consentire ai datori di lavoro di effettuare le assunzioni stagionali oppure di prorogare la durata dei contratti in vista della stagione estiva.

Il datore di lavoro può dunque rinnovare e prorogare i contratti a termineper un periodo massimo di 12 mesi e per una sola volta. Non è necessario indicare le causali ordinariamente previste, fermo restando il limite massimo di durata pari a 24 mesi.

Come eliminare le rughe attraverso i Filler con acido ialuronico. Medicina Estetica Dott.ssa Michela Squeo

 

Divieto di licenziamento

Il blocco dei licenziamenti, previsto con scadenza a fine marzo, viene prolungato fino al 30 giugno 2021 con le deroghe attualmente previste in caso di cessazione, fallimento o di accordo aziendale per le uscite incentivate.

Il ricorso al licenziamento da parte delle aziende che non hanno strumenti ordinari di integrazione al reddito, resta invece vietato fino al 31 ottobre 2021.

 

Naspi

Ai fini della concessione della Naspi, viene eliminato il requisito delle 30 giornate effettive di lavoro nei 12 mesi che precedono l’inizio del periodo di disoccupazione.

 

Lavoratori fragili

A sostegno dei lavoratori fragili viene rinnovato l’equiparazione del periodo di assenza dal servizio al ricovero ospedaliero per i lavoratori dipendenti pubblici e privati in condizione di fragilità fino al 30 giugno 2021.

 

Reddito di emergenza (REM)

Viene effettuato un rifinanziamento del REM per tre ulteriori mensilità da marzo a maggio 2021, riconoscendo in automatico le tre quote di REM per chi ha cessato, tra il 1° luglio 2020 e il 28 febbraio 2021, la Naspi e la Discoll, senza avere un lavoro subordinato, un contratto di collaborazione oppure una pensione diretta o indiretta.

Reddito di Cittadinanza

Per il Reddito di Cittadinanza viene incrementata l’autorizzazione di spesa di 1 miliardo di euro. Per tutto l’anno 2021, in caso di uno o più contratti di lavoro a tempo determinato, entro il limite di 10.000 euro, per la durata del contratto di lavoro, e comunque non oltre i sei mesi, è prevista la sospensione dell’erogazione del Reddito di Cittadinanza.

STUDIO ROSSI RAG. MARIA ELENA
Via Domenico Millelire 18, 20147 Milano
Tel. +39.02.48712450
Email: info@studiorossihr.it
Web: www.studiorossihr.com
Scheda nel Network: Studio Rossi