Seleziona una pagina

Decreto Ristori ter in arrivo per colmare l’insufficienza degli aiuti alle imprese, comprese quelle discriminate dai codici Ateco

 

Il caos padroneggia in tutti i decreti che vengono emanati dal governo e a distanza di qualche giorno dal rilascio del Decreto Ristori bis, sentiamo già parlare del terzo Decreto Ristori, facendo rallentare, probabilmente, l’attività del Ministero dell’Economia.

Dalle diverse testimonianze e manifestazioni svolte nelle piazze italiane, andate in onda in molte trasmissioni TV, sembra che il budget stanziato nel Decreto Ristori bis, il quale ammonta a 400 milioni di euro, sia davvero insufficiente, anche a causa del cambio di colorazione di alcune regioni italiani, passate dal giallo all’arancione, tra cui: Abruzzo, Basilicata, Liguria e Toscana.

Circa 16mila attività, tra cui bar, pasticcerie e alberghi, appartenenti a queste regioni dovranno avere un indennizzo del 200% invece del 150% previsto per chi ha solo la limitazione di orario fino alle 18.

Qualora la Campania dovesse diventare zona rossa, attraverso l’individuazione e relativa ordinanza del Ministero della Salute, circa 50mila negozi andrebbero supportati attraverso il Decreto Ristori.

Sono diverse le richieste per aumentare i fondi di supporto alle imprese e la Camera potrebbe votare a riguardo intorno al 25 novembre, prevedendo un allargamento dei fondi di almeno 20 miliardi, cambiando in questo modo il meccanismo di assegnazione dei ristori, cercando di non penalizzare le attività stagionali e tutte le partite Iva, senza discriminarle in base al codice Ateco, che hanno ricevute delle perdite di fatturato oltre una determinata cifra.

ULTIME NEWS!  Dpcm dicembre, le probabili nuove misure per lo shopping e gli spostamenti

Diamo spazio e visibilità a professionisti e imprese

Piattaforma di Comunicazione, Formazione e Networking focalizzata sull'informazione per aziende e professionisti, denominati Partner, dislocati in tutto il territorio.

Acquisire autorevolezza e popolarità, aumentare la visibilità della propria azienda, creare sinergie con imprese e professionisti, raggiungere un pubblico mirato con articoli e notifiche: questa è la proposta di MilanoBIZ!


Condividi questo articolo!