Seleziona una pagina

Il Decreto Natale potrebbe spuntare allo scadere del Dpcm in corso, facendo rientrare alcune regioni in zona gialla e di conseguenza permettere un minimo di festività

 

È certo che il prossimo Natale sarà sicuramente diverso dagli altri, decisamente più sobrio e probabilmente con meno persone al nostro fianco, al fine di evitare ancora una volta l’impennata dei contagi.

A tal proposito si mormora già sul Decreto Natale e sembra che il governo, insieme ai virologi, stia già discutendo per capire come gli italiani trascorreranno le festività natalizie e di fine anno, attraverso un nuovo decreto contenente tutte le misure, raccomandate e non imposte, per mantenere la curva dei contagi sotto controllo, evitando una terza ondata ma permettendo di dare respiro all’economia e alle famiglie.

Sicuramente alcune abitudini saranno sicuramente bandite, come ad esempio i fuochi d’artificio e le feste nelle piazze, ma nelle proprie case, ovviamente, ognuno potrà organizzarsi come meglio preferisce.

Le raccomandazioni e i divieti futuri, inerenti le festività natalizie, verranno comunque comunicate dal prossimo 3 dicembre, data di scadenza del Dpcm in corso, a seguito dello studio dei prossimi dati epidemiologici focalizzati soprattutto sul valore dell’Rt, che secondo l’Istituto Superiore della Sanità sembra stia lentamente migliorando.

Se l’indice di trasmissibilità del contagio (Rt), che verrà diffuso il 4 dicembre, si sarà stabilizzato intorno al valore 1 o persino al di sotto, il coprifuoco potrebbe decadere e di conseguenza bar e ristoranti potrebbero riaprire e tornare alla normalità.

Se invece i casi non dovessero diminuire è probabile che il coprifuoco rimanga, posticipandolo probabilmente alle 23 oppure a mezzanotte, permettendo però di festeggiare il Natale solo con i parenti più stretti, raccomandando di non aggregarsi per il cenone con più di 6 persone, utilizzando le consuete mascherine e mantenendo persino la distanza di sicurezza.

L’obiettivo resta quindi poter rientrare in zona gialla quanto prima affinché sia possibile spostarsi tra le regioni e poter raggiungere i propri familiari per festeggiare in famiglia oppure al ristorante.

ULTIME NEWS!  Lombardia passa in zona arancione, l'annuncio del governatore Attilio Fontana

Diamo spazio e visibilità a professionisti e imprese

Piattaforma di Comunicazione, Formazione e Networking focalizzata sull'informazione per aziende e professionisti, denominati Partner, dislocati in tutto il territorio.

Acquisire autorevolezza e popolarità, aumentare la visibilità della propria azienda, creare sinergie con imprese e professionisti, raggiungere un pubblico mirato con articoli e notifiche: questa è la proposta di MilanoBIZ!


Condividi questo articolo!