Condivisione

Il nuovo decreto a sostegno di aziende, Partite IVA e famiglie dovrebbe arrivare settimana prossima e con un nome diverso: Decreto Indennizzi o Decreto sostegno

 

Secondo alcune indiscrezioni, il gettonato e tanto discusso “Decreto Ristori” cambierà nome in “Decreto Indennizzi” oppure “Decreto Sostegno”; ma indipendentemente da come si chiamerà, le aziende sono in attesa che l’aiuto economico si concretizzi quanto prima, affinché possano colmare il grande vuoto lavorativo provocato dalla pandemia.

 

Ristori per aziende e Partite IVA

Il decreto dovrebbe arrivare entro la fine della prossima settimana, focalizzato non più sui codici Ateco ma sulle categorie di settore, mirando a sostenere le imprese che hanno avuto un calo del fatturato a causa del Covid, attraverso dei contributi a fondo perduto generalizzati.

Nello specifico, con il “Decreto Indennizzi”, o “Decreto Sostegno”, dovrebbe arrivare un bonus del valore di 1000 euro destinato alle Partite IVA, ai lavoratori autonomi, ai lavoratori stagionali, ai lavoratori intermittenti ed ai collaboratori sportivi.

Pace fiscale e cartelle esattoriali

Sembra inoltre che importanti novità siano in arrivo anche per coloro che ha difficoltà con il fisco, attraverso una “pace fiscale 2021” che prevederebbe una proroga sulle tempistiche di riscossione dei tributi da parte del fisco, una rottamazione delle cartelle esattoriali ed un nuovo “saldo e stralcio”.

Spostamenti in Zona Arancione per genitori separati e visite a parenti ed amici

Licenziamenti e cassa integrazione

È molto probabile che la cassa integrazione ed il blocco dei licenziamenti vengano ancora prorogati, in virtù della scadenza prevista il 31 marzo. Al momento le tempistiche non sono ancora chiare, ma si ipotizza fino al mese di giugno.

Sostegno per le famiglie

Il “Decreto Indennizzi”, o “Decreto Sostegno”, dovrebbe contenere aiuti economici anche le famiglie in difficoltà, prolungando il Reddito di Emergenza e destinando 200 milioni di euro ai congedi parentali.