Le anticipazioni del premier Conte sul decreto di aprile che sarà in vigore dal 4 maggio. Ripartiranno le imprese del settore all’ingrosso rispettando la sicurezza. Inizia la convivenza con il virus

 

“Se ami l’Italia mantieni le distanze. Se non rispettiamo le precauzioni la curva dei contagi aumenterà e andrà fuori controllo”, inizia così il discorso del premier Conte di questa sera. “Questo piano parte dal 4 maggio, ben strutturato, ben articolato e ben pensato”. 

Le anticipazioni in conferenza stampa:

 

  • Rispettare la distanza sociale.
  • Riparte la manifattura per l’export rispettando tutti i protocolli per la sicurezza.
  • Ripartono i cantiere edili rispettando tutti i protocolli per la sicurezza.
  • Via libera ai rientri nel proprio domicilio e residenza.
  • Take Away concesso ai ristoranti ma il cibo si consumerà a casa o in ufficio.
  • Mascherine a 0,50 centesimi.
  • Parchi aperti ma decisione ai sindaci.
  • No agli spostamenti in altre regioni se non per comprovati motivi lavorativi.
  • Rinnovo automatico, con un click. del bonus di 600 euro.
  • Riapertura delle celebrazioni funebri.
  • Vietati i “party” e vietati assembramenti in pubblico e nel privato.
  • Non sono consentite le riunioni di famiglia.
  • Visite mirate a congiunti con mascherine e distanza di sicurezza.
  • Servizi per la cura alla persona (centri estetici e parrucchieri), dal 1 giugno insieme a bar e ristoranti.
  • Forse eliminazione provvisoria dell’iva.
  • Si alle attività sportive e motorie lontane da casa ma solo individuali, non di gruppo.
  • Decreto sblocca-paese in definizione.
Condividi questo articolo!