Il premier ha annunciato il decreto Cura Italia. Una maxi manovra da 350 miliardi per far fronte all’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19. Il decreto però non è ancora disponibile in Gazzetta Ufficiale

 

Il premier Conte commenta così, in conferenza stampa, l’avviamento del decreto Cura Italia: “Il governo è vicino alle imprese, i professionisti, le famiglie, alle donne e gli uomini, i giovani che stanno facendo enormi sacrifici per tutelare il bene più alto. Nessuno deve sentirsi abbandonato e questo decreto lo dimostra”.

Attivati flussi di denaro per 350 miliardi di euro, 3,5 alla sanità e 10 al lavoro. Un provvedimento costretto a bruciare anche tutti i 25 miliardi messi da parte nel tesoretto.

LEGGI ANCHE >>  Decreto Scuola approvato dal Consiglio dei Ministri. Tutte le novità

Di questi, infatti, circa 1,15 miliardi andranno al fondo sanitario nazionale, 1,5 miliardi alla protezione civile e 15 miliardi sono messi a disposizione delle famiglie e imprese.

Tra le novità importanti c’è il rinvio delle scadenze fiscali per le imprese dei settori danneggiati, come il turismo, e per le micro-imprese, cioè quelle al di sotto di 2 milioni di fatturato annuo.

In Italia vi sono sono circa 4 milioni di partite Iva, di cui 2,5 milioni sono persone fisiche senza dipendenti.

Disponibile qui tutto il decreto Cura Italia in attesa che sia disponibile in Gazzetta Ufficiale.

 

Condividi questo articolo!
WhatsApp Me!