Site icon MilanoBIZ

Contratto di Rioccupazione nel Decreto Sostegni bis, Studio Rossi spiega il funzionamento in via sperimentale

Contratto di Rioccupazione

Il contratto di rioccupazione è una nuova misura, in via sperimentale, introdotta nel Decreto Sostegni bis, avente la finalità di incentivare l’inserimento lavorativo stabile e la riqualificazione professionale di soggetti disoccupati.

Ad esclusione del settore agricolo e del lavoro domestico, ai datori di lavoro privati, che assumono lavoratori con il contratto di rioccupazione viene riconosciuto, per un periodo massimo di 6 mesil’esonero dal versamento del 100% dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL.

Il datore di lavoro che deciderà di assumere dipendenti con il contratto di rioccupazione non dovrà quindi pagare i contributi per il lavoratore durante il periodo di prova di 6 mesi.

Ma se il datore di lavoro, al termine della prova, deciderà di non assumere il lavoratoredovrà restituire lo sgravio contributivo usufruito durante i 6 mesi.

 

Testo del Contratto di Rioccupazione (art. 41 del Decreto sostegni bis)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Condividi l'articolo!