Seleziona una pagina

Contagi in calo: Il commissario straordinario Arcuri non canta vittoria ma prende atto dell’efficacia delle misure di contenimento in corso. Da gennaio via alle profilassi con il farmaco Pfizer

 

Fronte Coronavirus, qualcosa si smuove. Ed è qualcosa di importante.

Nelle ultime ore, infatti, l’infettività del virus sembra stare calando e, nel frattempo, notizie rassicuranti giungono per quanto riguarda il vaccino e la sua somministrabilità su larga scala.

Procediamo con ordine. Nella giornata di ieri il commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, Domenico Arcuri, per la prima volta dall’inizio della seconda ondata dei contagi ha potuto certificare percentuali al ribasso rispetto agli ammalati: “La forza del virus è ancora molto rilevante, ma grazie alle misure adottate questa forza si sta riducendo. Il 22 ottobre il numero dei contagiati era dell’82% superiore rispetto alla settimana prima, il 29 ottobre del 66%, il 5 novembre al 28%, il 12 novembre al 10%. Oggi, rispetto a sette giorni fa, si è ridotto del 4%”.

D’altra parte, sono numeri che ancora ondeggiano.

Le vere garanzie sembrano arrivare, piuttosto, sul tema vaccino. Quello battezzato dalla casa farmaceutica Pfizer è in arrivo in Italia in 3,4 milioni di dosi entro il prossimo mese di gennaio.

Pronti alla vaccinazione immediata ci sono 1,7 milioni di italiani.

Esposizione al rischio e fragilità saranno i parametri per stabilire i primi che avranno bisogno del vaccino” ha spiegato Arcuri.

E tutti gli altri?

Nel corso del 2021 ci sarà la somministrazione su vasta scala, sebbene non sia previsto l’obbligo di assunzione” ha proseguito il commissario.

Interessante il sistema allo studio del Governo per controllare la frequenza e la regolarità delle vaccinazioni. Pare infatti che sia in cantiere una piattaforma informatica sulla quale saranno riportate le generalità dei pazienti e le località in cui sarà stata erogata la profilassi, così da ottenere la tracciabilità completa dei cittadini vaccinati.

Dpcm 3 dicembre, riapertura subito oppure a ridosso del Natale

Il Governo è all’opera per il varo del nuovo decreto legge: ritorno eccezionale alla normalità solo fino al 21 dicembre o direttamente dopo la Natività. Saremo liberi di circolare per fare gli acquisti di Natale oppure la difficoltà a tenere sotto controllo l’indice di contagio del Coronavirus ci costringerà ancora a casa? LEGGI TUTTO


Lockdown, 1 genitore su 5 vive con preoccupazione il rapporto con i figli

Ma i genitori hanno anche scoperto modi nuovi per vivere insieme spazi e tempi. È quanto emerge dall’indagine condotta nell’ambito del progetto europeo DEPCIP, i cui risultati saranno presentati il 24 novembre all’Università di Milano-Bicocca nel corso del webinar “Genitori in lockdown. LEGGI TUTTO

ULTIME NEWS!  Dpcm 4 dicembre, niente vacanze sulla neve. Protocollo con Francia e Germania

Diamo spazio e visibilità a professionisti e imprese

Piattaforma di Comunicazione, Formazione e Networking focalizzata sull'informazione per aziende e professionisti, denominati Partner, dislocati in tutto il territorio.

Acquisire autorevolezza e popolarità, aumentare la visibilità della propria azienda, creare sinergie con imprese e professionisti, raggiungere un pubblico mirato con articoli e notifiche: questa è la proposta di MilanoBIZ!


Condividi questo articolo!