Confermato il Super Green Pass anche in Zona Bianca

da | 24 Nov 2021 | Coronavirus

Il Consiglio dei Ministri ha approvato oggi il Super Green Pass, che arriverà anche in zona bianca dal 6 dicembre al 15 gennaio. Impossibile accedere alle attività ricreative per i non vaccinati e i non guariti. Lo scopo è di evitare rischi.

 

Super Green Pass in zona bianca: Dal 6 dicembre 2021 al 5 gennaio 2022 le persone non guarite dal Coronavirus e non immunizzate non avranno più accesso ai ristoranti, alle feste, ai cinema, alle discoteche, agli stadi e alle cerimonie pubbliche.

Sarà ancora possibile avere il Green Pass se non si è vaccinati, ma solo per recarsi al lavoro, pernottare negli hotel, andare in palestra e accedere ai mezzi di trasporto pubblici. In questi casi, sarà ancora valido il tampone per l’ottenimento della certificazione.

 

Dal 1° dicembre tutti i maggiorenni potranno prenotare la terza dose di vaccino

Il Super Green Pass nel periodo 6 dicembre – 15 gennaio è stato istituito per evitare rischi, specialmente nel periodo delle feste. La situazione Covid-19 nel nostro Paese è attualmente sotto controllo, decisamente migliore di quella in tanti altri Paesi europei, ma ciò non significa che possiamo abbassare la guardia. Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ricalca l’importanza del Super Green Pass per continuare ad avere la situazione sotto controllo.

Arriva il Super Green Pass, oggi il nuovo decreto Covid del Governo

I controlli saranno aumentati attraverso i Comitati provinciali per la sicurezza pubblica, che ogni settimana faranno rapporto al ministro dell’Interno sui piani d’azione che vorranno attuare, fa sapere il ministro della Salute Roberto Speranza. Un’altra importante notizia è la possibilità, per tutti i maggiorenni, di prenotare la terza dose dal 1° dicembre.

Non è più necessario aspettare sei mesi dall’ultima inoculazione, ma è possibile prenotarsi dopo cinque mesi dal richiamo.  Per migliorare la situazione in Italia, la campagna d’informazione diretta alla vaccinazione ai minori di 12 anni sarà attivata subito. Il Governo si aspetta delle resistenze da parte di alcune persone, ma il percorso procederà a step, iniziando dall’approvazione di Ema che dovrebbe arrivare domani, o al massimo entro la fine della settimana.


Condividi l'articolo!

Potrebbero interessarti: