Condivisione

Studio Rossi informa sulla circolare dell’Inps che specifica le istruzioni necessarie per ottenere l’anticipo al 40% sulla cassa integrazione ordinaria, in deroga e degli assegni di solidarietà

 

In un periodo di crisi economica come quello che stiamo attraversando cassa integrazione, disoccupazione e pensioni sono, purtroppo, argomenti sulla bocca di tutti i cittadini, anche di coloro che in condizioni di maggiore agio mai penserebbero di approcciare un ambito così specialistico e, talvolta, ben ostico.

L’Inps è consapevole dell’inversione di rotta nella scala degli interessi dei contribuenti e, per questo motivo, ha inteso fare chiarezza su alcune delle procedure essenziali che, in questo momento, riguardano la regolamentazione specifica della cassa integrazione.

Si parte, appunto, con l’illustrazione delle istruzioni relative alla corresponsione della Cig mediante anticipo Inps.

Nella circolare n.4335/2020 l’Istituto ha fornito tutte le indicazioni necessarie per poter aderire alla procedura che, lo ricordiamo, dà diritto al lavoratore a un anticipo immediato del 40% della cassa integrazione ordinaria spettante.

Per chi volesse procedere in autonomia, senza l’ausilio di un consulente specializzato o di un Caf, quelli di seguito sono i passaggi da seguire per ottenere il servizio:

  • Autenticazione sul portale Inps
  • Accesso al menu “Servizi per aziende e consulenti”
  • Accesso al menu “Prestazioni e servizi”
  • Selezione voce “Cig ordinaria”
  • Selezione voce “Dichiarazioni”
  • Selezione voce “Pagamento diretto”

La circolare specifica altresì che “Per poter inviare la domanda di CIGO con richiesta di anticipo si devono preventivamente inserire i dati necessari per il pagamento tramite l’applicativo “Richiesta anticipo CIG”, raggiungibile da “Servizi per le aziende ed i consulenti” – “CIG e Fondi di solidarietà” – “Richiesta d’anticipo 40%”. In caso di richiesta di anticipo non completamente definita, l’invio della domanda di CIGO non viene consentito”.

Sempre all’interno della medesima comunicazione l’Inps ha spiegato le modalità affinchè il contribuente riceva il pagamento diretto della cassa integrazione in deroga e dell’assegno ordinario.

In questi due casi, la procedura telematica da seguire è la stessa di cui sopra, con la differenza per cui, sul portale Inps, giunto alla voce “Prestazioni e servizi”, l’utente dovrà selezionare l’opzione “Fondi di solidarietà” oppure “Cig in deroga Inps”.

Del resto, è cruciale, dopo l’invio della domanda, l’inserimento del Ticket.

Ad hoc, è fondamentale adempiere alla seguente procedura:

  • Selezione tasto “Inserimento ticket”
  • Recupero della domanda munita di dati Id e matricola compilati automaticamente
  • Associazione domanda con ticket
  • Selezione tasto “Richiedi ticket”

 

Leggi tutto l’articolo dello Studio Rossi.

STUDIO ROSSI RAG. MARIA ELENA
Via Domenico Millelire 18, 20147 Milano
Tel. +39.02.48712450
Email: info@studiorossihr.it
Web: www.studiorossihr.com
Scheda aziendale e recensioni: Studio Rossi