Redazione    Cerca    Login    Tag    Google News

https://www.memweb.it

Ambiente     Animali     Arredamento     Arte e Cultura     Economia     Edilizia e Immobili     Energia     Eventi     Fiere    Formazione     Lavoro     Marketing     Mobilità e Viaggi     Moda     Musica     Ristorazione     Salute e Benessere     Tecnologia

Come combattere il freddo invernale a tavola

da | 22 Dic 2023 | Ristorazione

L’inverno porta con sé un clima più freddo e la necessità di adattare l’alimentazione per sostenere il nostro benessere e mantenere un sistema immunitario forte.

Selezionare con cura gli alimenti può aiutare a mantenere il corpo sano e caldo durante i mesi più freddi dell’anno.

Se consultiamo le nuove offerte Esselunga su promoqui.it possiamo trovare diversi prodotti di stagione ad un prezzo vantaggioso, così da risparmiare nella spesa settimanale e mangiare cibi sani e gustosi.

 

La combinazione perfetta di alimenti

Creare piatti equilibrati e appetitosi durante l’inverno può essere un gioco da ragazzi seguendo alcuni principi fondamentali. L’obiettivo è bilanciare gli alimenti per fornire al corpo la giusta quantità di nutrienti. Ad esempio, combinare proteine magre come pesce, pollo o legumi con verdure e cereali integrali può creare pasti nutrienti e sazianti.

  1. Zuppe e minestre: sono un modo perfetto per combinare diversi alimenti. Utilizzando brodi vegetali, aggiungendo legumi come fagioli o lenticchie, e abbondanti verdure di stagione, si crea un pasto che offre sia comfort che nutrimento.
  2. Pesce (ricco di omega-3): i pesci come il salmone, le sardine e il merluzzo sono ricchi di omega-3, grassi sani che aiutano a mantenere il cuore in salute e a contrastare l’infiammazione, contribuendo a sostenere il sistema immunitario.
  3. Verdure a foglia verde: spinaci, cavoli e bietole sono ricchi di nutrienti come il ferro e il calcio, essenziali per la salute delle ossa e per combattere l’affaticamento tipico dell’inverno.
  4. Cereali integrali: riso integrale, quinoa e farro sono opzioni eccellenti per fornire energia a lunga durata e una quantità significativa di fibre, contribuendo a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue.
  5. Frutta ricca di Vitamina C: arance, mandarini, kiwi e frutti di bosco sono ricchi di vitamina C, che svolge un ruolo fondamentale nel sostenere il sistema immunitario e aiuta a combattere i malanni stagionali.
  6. Frutta secca e semi: noci, mandorle, arachidi, semi di zucca e di chia sono ricchi di grassi sani, proteine e minerali, contribuendo a fornire energia e a mantenere il corpo nutrito e caldo.
  7. Spezie varie: cannella, zenzero, pepe nero e curcuma non solo aggiungono sapore ai piatti invernali ma possiedono anche proprietà antinfiammatorie.

Perché adattarsi ai ritmi naturali degli alimenti?

In inverno è normale sentire il desiderio di mangiare piatti caldi, ma bisogna fare attenzione a non scegliere troppo spesso cibi preconfezionati. Gli alimenti di stagione spesso forniscono nutrienti essenziali che possono essere particolarmente utili durante i mesi più freddi.

Frutta e verdura di stagione come arance, mandarini, kiwi, cavoli, broccoli, carote sono alimenti ricchi di vitamine, antiossidanti e fibre che possono aiutare a sostenere il sistema immunitario e a combattere i fastidi tipici della stagione fredda.

Scegliere prodotti freschi di stagione è importante sia per la salute che per l’ambiente, hanno un valore nutrizionale più elevato rispetto a quelli fuori stagione che potrebbero essere stati conservati per lunghi periodi o essere stati sottoposti a processi di conservazione.

Gli alimenti di stagione spesso hanno un sapore migliore e una migliore consistenza, dato che sono colti nel momento giusto della loro maturazione.

Coltivare alimenti fuori stagione può richiedere l’uso di serre riscaldate, trasporti a lungo raggio e tecniche agricole intensive che aumentano l’impronta di carbonio. Scegliendo alimenti di stagione, si riduce la necessità di questi processi, contribuendo a un minor impatto ambientale.

Acquistare prodotti di stagione permette anche di risparmiare dal punto di vista economico perché risultano essere meno costosi, in quanto sono più facilmente reperibili e non richiedono costi aggiuntivi legati alla conservazione o al trasporto. Spesso provengono da agricoltori locali e acquistando da loro si sta aiutando a mantenere in vita le aziende agricole a conduzione familiare.

Consumare cibi di stagione può portare a una maggiore varietà nella dieta, poiché le stagioni cambiano e con esse anche la disponibilità di frutta, verdura e altri alimenti. Inoltre, seguire il ciclo naturale delle stagioni e consumare alimenti in base alla loro disponibilità stagionale può aiutare a riconnettersi con il ritmo naturale del mondo e dei suoi cicli.