Coaching digitale, CoachHub annuncia l’acquisizione di MoovOne

da | 23 Set 2021 | Tecnologia

L’acquisizione rafforza ulteriormente la posizione di CoachHub quale leader mondiale per il coaching digitale attraverso una piattaforma ancora più completa e innovativa e un pool di coach di alto livello.

 

CoachHub, piattaforma leader mondiale per il coaching digitale, annuncia l’acquisizione di MoovOne, azienda francese all’avanguardia che opera nel medesimo mercato. CoachHub e MoovOne, insieme, porteranno avanti il loro approccio alla democratizzazione del coaching digitale nelle organizzazioni di tutto il mondo.

“La graduale riapertura degli uffici e l’implementazione di modelli di lavoro ibrido pongono le aziende di tutto il mondo di fronte alla necessità di adattarsi alle nuove esigenze dei dipendenti in termini di benessere, gestione e leadership”, dichiara Yannis Niebelschütz, co-fondatore e CEO di CoachHub. “Unendo le forze, daremo un’impennata alla nostra crescita a livello globale e saremo capaci di offrire la piattaforma online di coaching più completa al mondo, adatta a tutti e destinata a soddisfare le esigenze di ogni singolo cliente”.

Il coaching aziendale è un settore in rapida crescita in tutto il mondo. Secondo quanto rilevato dallo studio ICF Global Coaching 2020, si stima che il numero di manager che si avvale di soluzioni di coaching sia cresciuto del 46% negli ultimi cinque anni. CoachHub e MoovOne insieme avranno a disposizione un maggior numero di strumenti per soddisfare e anticipare le nuove esigenze di questo mercato, con particolare attenzione alla trasformazione aziendale e individuale.

Resilia, nasce l’app che supporta i professionisti che lavorano a domicilio e non

Due leader nel mercato europeo uniscono le forze

Entrambe fondate da fratelli, CoachHub e MoovOne condividono una cultura di solidi valori familiari e il desiderio di offrire un servizio della miglior qualità possibile. Entrambe le aziende hanno mostrato fermamente il proprio impegno per la sicurezza dei dati a livello enterprise, aspetto alla base della fiducia necessaria per un coaching di successo.

“La nostra cultura e le nostre sinergie ci portano a formare un’unica realtà in grado di avere un impatto due volte superiore. Muoveremo grandi passi nella stessa direzione portando il coaching digitale a un livello successivo in tutto il mondo”, afferma Hugo Manoukian, CEO e co-fondatore di MoovOne.

Unire i punti di forza e condividere una vision

Sfruttando le più recenti innovazioni e tecnologie di CoachHub e MoovOne sarà possibile avere ancora più strumenti per trasformare il coaching e lo sviluppo nelle aziende di tutto il mondo, aiutandole ad aumentare la produttività, il coinvolgimento dei dipendenti e la retention dei talenti.

Pioniere e leader nel campo del coaching digitale in Francia dal 2015, MoovOne vanta una solida esperienza e offre una vasta gamma di programmi di coaching a oltre 200 clienti, compreso il 60% delle aziende quotate sul CAC 40, tra cui L’Oreal, Engie, Orange e AXA. MoovOne vanta un team di 500 coach qualificati disponibili in 30 lingue e attivi in tutto il mondo.

Batterie per aspiratori elettrici Dyson, Hoover, Samsung e iRobot Roomba

Dalla sua fondazione nel 2019, CoachHub ha vissuto una crescita straordinariamente rapida, affiancando al Coaching Lab un team di ricercatori comportamentali altamente qualificati, oltre 3.000 coach in 70 paesi e 60 lingue. Tra le realtà che ad oggi in Italia hanno scelto di affidarsi all’approccio scientifico di CoachHub: Monte dei Paschi di Siena, Enel, Glovo, Toyota, Volkswagen, Danone e Iper.

L’obiettivo di CoachHub è utilizzare in chiave strategica il talento e l’esperienza di tutti i dipendenti di MoovOne per portare maggiore valore ai clienti e accrescere la presenza sul mercato. Insieme, le due realtà disporranno di oltre 500 dipendenti entro la fine del 2021, con un ritmo di assunzione in ulteriore crescita per il 2022 e oltre.

“I benefici per i dipendenti e le organizzazioni che si avvarranno delle soluzioni di coaching offerte da CoachHub e MoovOne saranno significativi. Questa unione amplia ulteriormente il nostro pool di coach altamente qualificati, suggeriti dall’intelligenza artificiale, e consentirà al team di sviluppare funzionalità e servizi innovativi basati su dati scientifici per soddisfare e anticipare le esigenze di organizzazioni e dipendenti. Nei prossimi mesi, i team verranno uniti e tutti i clienti potranno usufruire di un servizio migliore, di nuove offerte di coaching, di una più vasta scelta di coach e di numerose novità legate alla piattaforma”, conclude Yannis Niebelschütz.