Il cioccolato non va assolutamente masticato! Ecco il motivo

da | 11 Gen 2021 | Food e Drink

Mangiare cioccolato, ogni tanto, fa bene al corpo e alla mente, ma non bisogna masticarlo. Ecco i consigli per conservarlo e gustarlo al meglio

 

A chi non piace il cioccolato? Forse a poche persone, perché la maggioranza della popolazione mondiale ne va decisamente matta!

Che sia al latte, fondente, con nocciole, con uvetta e chi ne ha più ne metta, rappresenta senza dubbio uno dei piaceri proibiti a cui le persone non sanno resistere.

MisterTea, i punti vendita del bubble tea in Italia diventano plastic free

Secondo alcuni cioccolatieri, però, quando ne facciamo uso sembra che commettiamo diversi errori, ovviamente senza saperlo, che non ci permettono di donarci una vera esperienza gustativa. Questo perché minacciamo la qualità della preziosa materia utilizzata, il cacao.

Il primo comportamento sbagliato che adottiamo è quello di conservare il cioccolato in frigorifero per paura che si sciolga, soprattutto in estate.

Così facendo, però, lo stiamo immancabilmente danneggiando. È vero che il cacao si scioglie a 36°, ma è anche vero che assorbe umidità e molto odori. Immaginatevi quindi di assaggiarlo al sapore di cipolla, conservata in frigorifero di fianco alla tavoletta di cioccolato.

Quindi, meglio conservarlo in una credenza lontana dalle finestre e dai raggi solari.

Il secondo comportamento sbagliato è masticarlo! Il cioccolato va gustato con tutti i 5 sensi e masticarlo riduce di molto il piacere che possiamo trarre da questa esperienza.

Va premuto delicatamente contro il palato e succhiato costantemente al fine di estrapolare ogni singola fragranza contenuta al suo interno.

Per i veri intenditori, il cioccolato va persino massaggiato tra pollice e indice prima di spezzarlo, al fine di sentirne la consistenza e portarlo alla giusta temperatura. Anche il rumore è un fattore determinante, perché durante la spezzatura riesce a comunicarci qualcosa di più sulla qualità del cacao utilizzato.

Olio extravergine italiano, 5 proposte di OlivYou per Natale

L’odore, invece, ci permette di prendere confidenza con il bouquet organolettico che sprigiona, per poi ritrovare gli stessi aromi in bocca.

Viene anche raccomandato di non bere subito dopo aver assaporato lentamente il cioccolato: in questo modo si perderà l’ultima scia di sapore, la più persistente!


Condividi l'articolo!

Potrebbero interessarti: