Partner e pubblicità

Cassa integrazione ai dipendenti, Studio Rossi ci informa riguardo l’anticipo e la procedura da seguire per beneficiare della misura

 

Avevamo già scritto a proposito dell’interessante possibilità offerta dall’Inps di anticipare, ai lavoratori dipendenti messi in cassa integrazione dalla propria azienda, il 40% della stessa entro quindici giorno dall’inoltro della domanda.

Ebbene, stante il riscontro positivo della misura tra i datori di lavoro, l’Istituto si è premurato di fornire informazioni dettagliate circa le modalità per aderire alla formula.

Nella circolare n.78/2020, infatti, l’Inps spiega alle aziende come procedere per sbloccare il pagamento anticipato diretto delle ore all’indirizzo dei lavoratori beneficiari.

Partner e pubblicità

Tutto ruota attorno al modello “SR41”, il modulo che il reparto amministrativo dell’azienda dovrà aver cura di compilare in ciascuna delle sue voci e di inviare con la massima puntualità: il rispetto dei tempi di consegna è essenziale.

Altrimenti sono guai. Non soltanto perché, in caso di inadempienza, l’erogazione del saldo a favore del dipendente non avverrà, ma anche perché, qualora ciò invece succedesse, il che è possibile, la somma elargita sarebbe considerata indebita e, perciò, da esigere indietro.

LEGGI ANCHE:  I consigli della Dott.ssa Elena Brugnatti per combattere il caldo con l’alimentazione

Leggi tutto l’articolo dello Studio Rossi.

STUDIO ROSSI RAG. MARIA ELENA
Via Domenico Millelire 18, 20147 Milano
Tel. +39.02.48712450
Email: info@studiorossihr.it
Web: www.studiorossihr.com

Condividi questo articolo!