Caro gasolio, compilazione della domanda per il credito d’imposta

da | 3 Ago 2022 | Confartigianato, Economia

APA Confartigianato informa che è stato firmato il Decreto Direttoriale n. 324 del 29 luglio 2022 con cui il MIMS disciplina le modalità di erogazione delle risorse finanziarie destinate a mitigare gli effetti economici derivanti dagli aumenti eccezionali dei prezzi dei carburanti in relazione ai maggiori oneri sostenuti dalle imprese di settore dell’autotrasporto di merci per conto terzi, in relazione al consumo di gasolio riferito al primo trimestre del 2022.

Il beneficio vale per le imprese di autotrasporto iscritte all’Albo Nazionale degli Autotrasportatori e al REN (Registro elettronico nazionale) che utilizzano veicoli di massa totale pari o superiore a 7,5 tonnellate con motori diesel di categoria Euro 5 o superiore.

Le risorse sono assegnate agli aventi diritto nella misura del 28% della spesa sostenuta nel primo trimestre del 2022 per l’acquisto di gasolio, al netto dell’imposta sul valore aggiunto, comprovato mediante le relative fatture d’acquisto.

Le domande devono essere presentate attraverso una piattaforma informatica dedicata dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, al momento in corso di attivazione.

La data della presentazione delle domande sarà comunicata successivamente dalla Direzione Generale per la sicurezza stradale e l’autotrasporto sul sito del Ministero.

La piattaforma informatica sarà fruibile per un periodo pari a 30 giorni dalla data di apertura.

In caso di esito negativo dell’istanza, potrà essere ripresentata una nuova istanza sempre entro lo stesso termine. Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione, presentando il modello F24 unicamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate e non concorre alla formazione del reddito d’impresa né della base imponibile dell’imposta regionale sulle attività produttive.

Il decreto direttoriale, che viene pubblicato nelle more della registrazione da parte dei competenti organi di controllo, consente alle imprese di autotrasporto destinatarie della misura di poter raccogliere i dati necessari per la predisposizione dell’istanza che dovrà essere presentata attraverso apposita piattaforma.

I modelli, disponibili a questo link, una volta compilati secondo le indicazioni del decreto, dovranno essere salvati con estensione .CSV per l’inserimento nella piattaforma.

Pubblica la tua notizia!

Pubblica autonomamente il tuo articolo o comunicato stampa.