Seleziona una pagina

Il Comune quest’anno ha stanziato 49 milioni per la manutenzione. Ma le procedure degli appalti e gli interventi tecnici errati ostacolano la soluzione del problema

 

 

Buche. Sulla strada, lungo i passaggi pedonali, qualche volta pure sui marciapiedi: quale cittadino di Milano è estraneo a questa esperienza?

Sono bene al corrente dei problemi causati dalle vie accidentate i meccanici della città, che ogni giorno si ritrovano a riparare danni alle automobili e ai ciclomotori, e i medici dei pronto soccorsi, che in corsia, spesso, trovano in attesa persone anziane contuse, o con qualche arto fratturato.

Infine, è consapevole del problema il Comune, che quest’anno ha stanziato la ragguardevole cifra di 49 milioni di euro per la manutenzione di strade, sottopassi e sovrappassi.

Non solo. In pochi lo sapranno, ma esiste un protocollo pubblico, secondo il quale le buche che rappresentano un pericolo immediato per l’incolumità delle persone vanno riparate entro 90 minuti dalla segnalazione, mentre per quelle meno gravi i tempi concessi per l’intervento si allungano a 36 ore.

La città, tuttavia, pullula di squarci in ogni dove: malafede da parte dell’amministrazione?

No. Ci credereste se scopriste che i soldi per la manutenzione ci sono ma che è impossibile spenderli? Un paradosso, ma è così. La burocrazia, infatti, è un fattore che incide parecchio sulla tempistica degli interventi, se è vero che, dati alla mano, per l’assegnazione di un bando di gara a un’impresa occorrono circa diciotto mesi di attesa.

Nel frattempo, i danni sull’asfalto sono lasciati all’incuria, oppure le squadre di emergenza del Comune intervengono in maniera superficiale e inefficace.

ULTIME NEWS!  Riapertura dei negozi a Milano, Confcommercio chiede la cancellazione delle tasse

In particolare, secondo Maurizio Crispino, docente di Ingegneria Civile e Ambientale all’Università Politecnico, l’approccio tecnico alle riparazioni del manto stradale è completamente sbagliato: “Stratificare ogni volta l’asfalto è inutile, perché la causa delle buche non è la superficie, ma il fondo delle strade, che ormai è deteriorato e non tiene più. D’altra parte, un intervento secondo tutti i crismi implicherebbe la chiusura delle vie urbane per giorni, e questo rappresenterebbe un grave disagio per la routine dei cittadini”.

 


Diamo spazio e visibilità a professionisti e imprese

Piattaforma di Comunicazione, Formazione e Networking focalizzata sull'informazione per aziende e professionisti, denominati Partner, dislocati in tutto il territorio.

Acquisire autorevolezza e popolarità, aumentare la visibilità della propria azienda, creare sinergie con imprese e professionisti, raggiungere un pubblico mirato con articoli e notifiche: questa è la proposta di MilanoBIZ!


Condividi questo articolo!