Bonus Casa 2022, in arrivo la proroga con la Legge di Bilancio

da | 27 Ott 2021 | Economia

Proroga del Bonus Casa 2022 in arrivo con la Legge di Bilancio. Il Documento Programmatico di Bilancio anticipa le novità anche sui bonus ristrutturazione ed ecobonus.

 

La conferma dei Bonus Casa 2022 è una delle novità più attese della Legge di Bilancio 2022 e il disegno di legge è atteso in settimana per delineare un primo quadro delle proroghe in arrivo, attualmente anticipate all’interno del Documento Programmatico di Bilancio.

Il testo del Documento Programmatico di Bilancio, infatti, conferma che vi sarà la proroga dei bonus per le ristrutturazioni edilizie, per la riqualificazione energetica, per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, così come saranno prorogati anche il sismabonus e il bonus verde, al fine di favorire gli investimenti in ambito edilizio ed incrementare l’efficienza energetica e la resilienza sismica degli immobili esistenti.

La Legge di Bilancio 2022 dovrebbe confermare almeno per un altro anno le regole di maggior favore per i contribuenti e consentire di accedere ad una detrazione fiscale del 50 per cento e fino a 96.000 euro di spesa (in luogo del 36 per cento fino a 48.000 euro) in caso di lavori di manutenzione straordinaria e ordinaria in edifici singoli o condomini.

Il Bonus ristrutturazione è riconosciuto per le spese rientranti nell’ambito di:

  • lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su parti comuni di edifici residenziali, cioè su condomini (interventi indicati alle lettere a), b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001);
  • interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e pertinenze (interventi elencati alle lettere b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001).
Omicron rovina il Natale all’estero ad oltre 2 milioni di italiani

Per il Superbonus si va invece verso una proroga selettiva fino al 2023. Potranno beneficiare del maggior termine per l’esecuzione dei lavori esclusivamente i condomini e gli IACP.


Condividi l'articolo!

Potrebbero interessarti: