In attesa della piattaforma ufficiale che permetterà di usufruire dello sconto del 60% per l’acquisto di mezzi ecologici, il Governo riconosce l’agevolazione sul cc diretto degli utenti

 

Ricordate quando abbiamo scritto del bonus bicicletta, la speciale agevolazione pensata dal Governo per incentivare la mobilità ecologica mediante il riconoscimento ai cittadini interessati, e residenti in un Comune con più di 50.000 abitanti, di uno sconto del 60% sull’acquisto di biciclette e monopattini, fino a un massimo di spesa di 500 euro ed entro il 31 dicembre 2020?

Ebbene, non siamo ancora al livello di una piattaforma che in automatico permette all’utente di caricare lo scontrino del denaro speso e di ricevere il rimborso diretto sul conto corrente bancario personale (ma è l’obiettivo dichiarato del Ministero dell’Ambiente, che conta di rendere operativa questa modalità dal prossimo 4 novembre) ma qualcosa si può dire già ci sia.

Quanto meno è possibile recuperare i soldi spesi.

In attesa della piattaforma informatica apposita, quindi per acquisti che saranno effettuati fino al 4 novembre, tutti coloro che avranno acquistato un mezzo ecologico riceveranno anch’essi il bonus bicicletta, ma a fronte di qualche passaggio in più.

Costoro, infatti, dovranno prendersi la briga di registrarsi alla app dedicata che il Ministero dell’Ambiente renderà disponibile nei prossimi giorni e, previa generazione di identità digitale Spid, dovranno caricare nelle aree segnalate di quest’ultima la fattura o lo scontrino di acquisto del prodotto e i dati relativi al proprio Iban.

LEGGI ANCHE:  Patentino per cani a Milano, come conseguirlo e la lista delle razze pericolose

Con speranza di un celere rilascio del bonifico dal Ministero.

Condividi questo articolo!