Condivisione

Il nuovo anno comincerà all’insegna delle agevolazioni economiche per sostenere la ripresa dei consumi. Tra novità e rinnovi, da segnalare il bonus idrico e l’assegno unico per i figli per tutti i genitori

 

Chi più ne ha più ne metta.

Questa, in sintesi, la morale usata dal Governo nella compilazione della nuova legge di Bilancio alla voce “incentivi per i cittadini”. Obiettivo, keynesianamente, la ripartenza dell’economia.

Scorriamo dunque insieme la lista delle principali misure che contraddistingueranno il 2021 in arrivo.

Si parte con il Superbonus. Non quello al 110% per la ristrutturazione e l’efficientamento energetico degli edifici, che comunque è prorogato fino all’estate 2022, ma quello idrico, valido fino al 31 dicembre 2021 e con un valore di 1.000 euro per la sostituzione di sanitari, rubinetti e soffioni doccia.

In secondo luogo, il bonus auto. Vale 2.000 euro aggiuntivi rispetto alle agevolazioni già presenti e prevede uno stanziamento di ulteriori 1.500 euro per l’acquisto di autoveicoli categoria euro 6. Per quanto riguarda, specificamente, gli acquisti di  tecnologia per la mobilità elettrica, è predisposto un bonus dedicato che copre il 40% della spesa, purché l’Isee dell’acquirente sia inferiore a 30.000 euro e il mezzo comprato abbia un prezzo di listino inferiore a 30.000 euro.

Lato casa, entreranno in vigore tra poche ore il bonus mobili e il bonus Tv.

Nel primo caso, si tratta di un’agevolazione che consente una detrazione fiscale del 50%, fino al tetto di 16.000 euro, per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici; nel secondo, invece, ci riferiamo al fondo speciale stanziato per consentire lo sconto fino a 50 euro per l’acquisto dei nuovi televisori abilitati alla tecnologia digitale terrestre Dvbt2.

Ultima ma non ultima, la cura dei bambini.

A partire dal rinnovo del bonus bebè, nuovamente corrisposto ai genitori dei figli nati nel 2020 purché gli Isee congiunti siano regolarmente aggiornati.

Nella stessa prospettiva, dal prossimo mese di luglio subentrerà l’assegno unico per i figli valido per tutti i genitori, dipendenti o autonomi, occupati o disoccupati, con un importo mensile proporzionato al valore Isee.

 

Notizie e Articoli in evidenza

Le dirette Instagram raddoppiano, arrivano le Stanze in diretta
Vaccino italiano Takis, iniziata la sperimentazione sui volontari. Oggi il primo vaccinato al San Gerardo di Monza
Lombardia in Zona Arancione da oggi. Cosa si può fare e cosa no! Visite a parenti, congiunti e Take Away per ristoranti
La Bozza del Dpcm Draghi, valido dal 6 marzo al 6 aprile, è pronto e scaricabile. Chiudono i parrucchieri, No ai ristoranti, Riaprono i cinema e teatri