Bonus 1.600 euro per lavoratori dello spettacolo, stagionali del turismo e degli stabilimenti balneari/termali

da | 26 Mag 2021 | Economia

Tra le varie misure di supporto economico contenute nel Decreto Sostegni bis, c’è anche un bonus da 1.600 euro a favore dei soggetti che hanno già beneficiato dell’indennità da 2.400 euro del primo Decreto Sostegni varato a marzo, ma anche ai lavoratori dello spettacolo e stagionali del turismo.

 

Bonus per lavoratori dello spettacolo

Il Bonus 1.600 euro spetta ai lavoratori dello spettacolo, inclusi coloro che hanno perso il lavoro dal 1° gennaio 2019 e fino all’entrata in vigore del Decreto Sostegni bis.

I requisiti che i lavoratori dello spettacolo devono possedere per ottenere il bonus 1.600 euro sono i seguenti:

  • Essere iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo
  • Avere percepito almeno 30 contributi giornalieri nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e l’entrata in vigore del decreto Sostegni bis.
  • Avere un reddito 2019 non oltre i 75mila euro oppure aver lavorato almeno 7 giorni e un reddito 2019 non superiore ai 35mila euro.

Per chiedere ed ottenere il bonus da 1.600 euro non si deve essere titolari di pensione, di indennità Naspi e non si può avere in corso un contratto di lavoro dipendente.

 

Bonus per lavoratori stagionali del turismo

Il bonus 1.600 euro spetta anche ai lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti balneari e termali, i quali possono dimostrare di aver lavorato almeno 30 giorni nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e l’entrata in vigore del Decreto Sostegni bis.

Omicron rovina il Natale all’estero ad oltre 2 milioni di italiani

Per chiedere ed ottenere il bonus da 1.600 euro non si deve essere titolari di pensione, di indennità Naspi e non si può avere in corso un contratto di lavoro dipendente.

I beneficiari del contributo devono quindi aver perso il lavoro, in maniera involontaria, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e l’entrata in vigore del Decreto Sostegni bis.

Il bonus 1.600 euro spetta anche ai lavoratori dipendenti o in somministrazione che abbiano le stesse caratteristiche di quelli stagionali ma che appartengono a settori diversi da quello del turismo e degli stabilimenti termali.

 

Come ottenere il Bonus 1600 euro

Per i soggetti che hanno già beneficiato dell’indennità da 2.400 euro prevista dal primo Decreto Sostegni di marzo non è necessario fare domanda per ricevere il nuovo bonus.

Dovranno invece fare domanda i lavoratori appartenenti alle categorie che non hanno ricevuto l’ultima indennità Covid, ma che posseggono i requisiti necessari per ottenerla.

Al momento, l’INPS non ha reso noto le istruzioni e le tempistiche per fare richiesta del bonus da 1.600 euro ma, probabilmente, la procedura sarà identica a quella prevista per l’indennità da 2.400 euro, presentando la domanda tramite CAF, enti di patronato o direttamente sul portale dell’INPS.


Condividi l'articolo!

Potrebbero interessarti: