Bolzano con coprifuoco, Comuni Rossi e chiusura anticipata ristoranti

da | 23 Nov 2021 | Coronavirus

A Bolzano torna il coprifuoco, i Comuni “rossi”, l’obbligo della mascherina all’aperto e la chiusura anticipata di bar e ristoranti. L’ordinanza del governatore per frenare la risalita dei contagi.

 

Al fine di frenare il diffondersi della pandemia e garantire l’avvio della stagione sciistica, dopo un intero inverno con gli impianti di risalita fermi, nella provincia autonoma di Bolzano viene introdotta l’ordinanza da Zona Gialla dal governatore Arno Kompatscher.

Sono misure severe secondo il governatore, ma con un solo obiettivo, quello di frenare il diffondersi della pandemia e riuscire a garantire l’avvio della stagione sciistica, dopo un intero inverno con gli impianti di risalita fermi.

Infatti, secondo i dati Agenas, nell’Alto Adige le terapie intensive sono appena sotto alla soglia della Zona Gialla, al 9%, mentre i ricoveri già la superano con il 16%.

La giunta provinciale ha deciso quindi una stretta immediata, che interesserà soprattutto i Comuni “rossi” (circa una ventina), dove la pandemia sta riprendendo con incisione dopo la tregua estiva: Rodengo, San Pancrazio, Caines, Vandoies, Ultimo, Martello, Castelbello Ciardes, Naz-Sciaves, Senales, Plaus, Castelrotto, Marlengo, Laion, Postal, Ortisei, Moso in Passiria, Funes, Santa Cristina Valgardena, Rasun Anterselva e Rio di Pusteria.

Scatta perciò la chiusura anticipata degli esercizi pubblici, chiudono le discoteche e le sale da ballo, torna l’obbligo della mascherina all’aperto e sui mezzi pubblici utilizzando la FFP2, mentre nei Comuni “rossi” i bar e ristoranti chiuderono alle 18.00.

Terza dose over 40 da oggi, ma non per tutti. Ecco chi può prenotarla

Chiudono quindi anche cinema e teatri e scatta il coprifuoco dalle 20 alle 5 del giorno successivo.


Condividi l'articolo!

Potrebbero interessarti: