Partner e pubblicità

La società, ultima arrivata tra i fornitori del Comune per i servizi di noleggio dei mezzi ecologici, propone ai clienti l’innovativo modello Bird Two

 

Un nuovo tipo di monopattino elettrico.

È quello già reperibile per gli utenti a Milano grazie a Bird, l’azienda specializzata che arriva ultima in città nella fornitura dei mezzi per il noleggio ecologico.

Ultima ma non ultima: Bird Two, questo il nome del dispositivo a due ruote messo a disposizione dei servizi di locazione organizzati dal Comune, è infatti un veicolo che, a detta dei rappresentanti della società produttrice, raggiunge i più alti livelli di comodità e di praticità.

Partner e pubblicità

Questo monopattino non è solo il veicolo più duraturo del settore, ma offre anche la migliore esperienza di guida. È anche giusto che il monopattino più elegante e innovativo sul mercato venga portato in Italia proprio a partire dalla Capitale della Moda” ha spiegato ai delegati di Palazzo Marino Cristina Donofrio, general manager di Bird Italy.

Dal canto suo, l’amministrazione cittadina non può che essere lieta per lo sbarco a Milano dei 750 nuovi esemplari di monopattino.

Soprattutto, ora il Comune può contare su un fornitore in più per dare sostanza al suo progetto di micromobilità: non soltanto contrasto all’inquinamento atmosferico, ma anche proposta di soluzioni comode per chiunque, in città, debba affrontare spostamenti troppo brevi per l’uso dei mezzi pubblici ma eccessivi per la copertura a piedi.

LEGGI ANCHE:  Swapfiets, in arrivo a Milano il servizio di noleggio bici a lungo termine

Lo ha confermato Marco Granelli, assessore alla Mobilità del Comune di Milano: “Siamo lieti che Bird abbia scelto la nostra città per portare in Italia questo modello di monopattino. La mobilità in sharing è un pezzo integrante della mobilità cittadina. I monopattini elettrici sono veicoli nuovi, perfetti per gli spostamenti urbani ma solo a patto che vengano usati con prudenza e nel totale rispetto delle regole, al pari di tutti i veicoli che convivono sulle nostre strade, per questo nei mesi scorsi abbiamo aperto il bando a nuovi operatori, chiedendo di promuovere l’uso consapevole dei loro veicoli”.

Condividi questo articolo!