Partner e pubblicità

Il decreto Rilancio stanzia un fondo speciale riservato a sostenere l’acquisto di mezzi ecologici per il 60% della spesa. L’agevolazione scade il prossimo 31 dicembre

 

120 milioni di euro per sostenere la mobilità verde.

C’è spazio anche per i fondi riservati all’ambiente nel decreto Rilancio licenziato dal Governo.

Certo, la molla per lo sviluppo di un piano che immagina le città italiane piene di biciclette e di monopattini al posto degli autoveicoli lungo le strade è arrivata dall’emergenza Coronavirus: l’esecutivo sentiva l’urgenza di limitare l’accesso degli utenti ad autobus, tram e metropolitane.

Partner e pubblicità

Ma cosa importa, se l’effetto è poter circolare su due ruote a poco prezzo e nell’aria pulita?

Nel dettaglio, a partire dallo scorso 4 maggio e fino al prossimo 31 dicembre è disponibile, per chi volesse acquistare una bicicletta oppure un monopattino, un contributo pubblico che copre il 60% della spesa, fino a un importo massimo di 500 euro per ciascun acquisto.

LEGGI ANCHE:  Reddito di cittadinanza, se non si spende va restituito

Il buono statale è riservato agli individui che siano maggiorenni e che risiedano in un Comune italiano con una popolazione superiore a 50.000 abitanti, e che intendano procedere all’acquisto di uno dei mezzi ecologici compresi nelle seguenti categorie:

  • Biciclette, tradizionali o a pedalata assistita
  • Monopattini, tradizionali o elettrici, compresi tutti i sottotipi del modello a propulsione elettrica
Condividi questo articolo!