Befana a Milano, gli eventi della tradizione ed i dolci tipici della Lombardia

da | 1 Gen 2022 | Eventi e Fiere

Befana a milano: Come in tutta Italia, anche in Lombardia il 6 gennaio si celebra l’Epifania, una festa cristiana che ricorre sempre dodici giorni dopo il Natale, alla quale viene associata la Befana.

Una figura folcloristica che tutti conoscono come l’orribile ma bonaria vecchietta a cavallo di una scopa volante, impegnata nel riempire di dolci o carbone le calze appese dai bambini sul camino durante la notte tra il 5 e 6 gennaio.

 

La Befana in Lombardia

L’arrivo della Befana è sempre un’ottima occasione per gustare dei dolci tipici. In provincia di Varese, ad esempio, sono diffusi i Cammelli della Befana, biscotti di pasta sfoglia glassati o farciti di crema che nella forma ricordano l’arrivo dei Re Magi in sella ai loro cammelli.

A Mantova il dolce tradizionale delle feste è l’Anello di Monaco, soffice dolce natalizio a forma di ciambella con farcitura a base di noci.

Non può mancare il Torrone di Cremona, dolce simbolo della città che risale all’epoca rinascimentale.

In Brianza c’è il noto Papurott o Papurogio, un dolce tipico che non manca mai sulle tavole dei brianzoli, soprattutto per la gioia dei bambini.

 

Eventi per la Befana a Milano

Una delle consuetudini milanesi è la Befana Benefica del Motociclista, un grande motoraduno con più di cinquant’anni di storia (la prima edizione è del 1967) che vede la partecipazione di numerosi moto club italiani. Il corteo dei centauri sfila per le vie di Milano e porta doni ai bambini meno fortunati.

Segue la Befana in barca sui Navigli: Il 6 gennaio il personaggio della tradizione popolare si imbarca per distribuire dolciumi e altri regali ai bambini presenti ai Navigli. Un evento organizzato dalla società regionale Navigli Lombardi di Milano che prevede anche la navigazione turistica sulla “Linea delle Conche”.

Tra le tradizioni religiose della Milano ambrosiana c’è il Corteo dei Magi: una processione in costume che il 6 gennaio di ogni anno si muove da piazza Duomo verso la Basilica di Sant’Eustorgio. Qui il presepe vivente riceve oro, incenso e mirra.