Atelier Emé presenta Re-love, il progetto di upcyling con mending for good

da | 14 Dic 2021 | Moda

Re-Love è un incredibile progetto di co-design circolare che ha coinvolto due realtà leader del loro settore, unione armonica di alta artigianalità italiana e strategie green ad alto impatto sociale.

 

Un nuovo sogno che diviene realtà, attraverso un’esclusiva collezione di wedding dress d’archivio firmati Atelier Emé, e rielaborati ad arte in collaborazione con mending for good, la società di consulenza nata per offrire ai brand del lusso soluzioni creative ed etiche di upcycling design-driven.

Amare un abito da sposa, una volta e per sempre.

Re-Love è la capsule collection composta da sedici abiti da sposa – 10 sviluppati in collaborazione mending for good, 6 creati internamenti dall’ufficio stile dell’azienda-, sedici capi icona del marchio selezionati tra i più significativi nella storia de la maison, creazioni d’archivio rielaborate con amore; un re work che è frutto creativo di un progetto di trasformazione avvenuto seguendo principi di circolarità. Fusione armonica e fatata di passato e presente, un’impresa che rende chiare e possibili strategie d’innovazione seguendo percorsi di sostenibilità.

Atelier Emé ha deciso di collaborare con mending for good sviluppando una serie di proposte incentrate su tecniche d’alto artigianato, creative, romantiche e divertenti partendo dagli abiti d’archivio.

Un lavoro svolto dall’ufficio stile nei laboratori sartoriali de la Maison Atelier Emé decostruendo e ricostruendo ad arte i capi scelti, mentre mending for good di contro si è occupata di fornire soluzioni di repurposing attraverso la pittura su tessuto eseguita da Karl Joerns di La Serra MK textile Atelier a Firenze, i ricami a mano eseguiti da Donatella de Bonis e le decorazioni a mano.

Un upcycling fiabesco, raggiunto attraverso un lavoro sinergico che ha unito competenze altamente specializzate e savoir-faire artigianale, per dieci creazioni da sogno, romantiche, ricche di disegni variopinti, bouquet acquerellati, applicazioni tridimensionali e ricami ton-sur-ton.

La collezione Re-love – e la collaborazione tra Atelier Emé e mending for good – sono il risultato di una creatività circolare applicata al settore wedding. Sartorialità e maestria artigiana assumono così una nuova estetica che si alimenta di un passato significativo e del saper fare della maison Atelier Emé.

Non solo. Gli abiti da sposa della collezione in edizione limitata Re-love sono anche frutto di un percorso formativo, di workshop organizzati da mending for good e tenuti dagli artigiani e che ha interessato i laboratori artigianali di San Patrignano per la pittura su tessuto e Manusa per il ricamo handmade.

Le cooperative hanno beneficiato di workshop per approfondire conoscenze tecniche particolari.

Questi incredibili robe de mariée upcycled saranno presentati dal 6 dicembre attraverso un teaser pubblicato sui canali social di Atelier Emé e, dopo una soirée al Museo del Novecento di Milano, saranno disponibili in esclusiva dal 14 dicembre nell’atelier di Milano – Vicolo Giardino 1.